I tifosi avellinesi preparano l’invasione, Questura di Latina mobilitata

118

Lo stadio Francioni, si sa, non dispone di un settore ospiti. O meglio, le cervellotiche disposizioni legate agli ultimi piani particolareggiati del capoluogo hanno da mesi fatto “piovere” i sigilli sulla doppia curva in tubi metallici presente a ridosso di via del Lido. Accade dunque che da diverso tempo i sostenitori delle squadre avversarie debbano accomodarsi in un altro settore, decisamente più comodo ma vistosamente meno capiente. Si tratta di una tribuna laterale, in grado di offrire appena 400 posti opportunamente isolati dal pubblico di casa. Il problema insorge quando a piazzale Prampolini si presentano squadre dal seguito importante, a partire dalle vicine compagini campane. A quel punto i limiti dell’impianto emergono tutti, e le forze dell’ordine lanciano l’allerta. Come nel caso di Latina – Avellino.

LA NOTA DELLA QUESTURA

Nel timore di vedere arrivare in terra pontina centinaia di supporters irpini privi di biglietto, la Questura di Latina ha attivato tutte le misure del caso intensificando i controlli. Questa la nota diffusa appena appreso dell’immediato “tutto esaurito” fatto registrare per la fetta di stadio riservata ai “lupi”:

“Nell’ambito delle attività finalizzate a pianificare i servizi di ordine pubblico per l’incontro di calcio serie B tra Latina ed Avellino, in programma sabato prossimo 02 aprile allo stadio Domenico Francioni, la Questura ha appreso che tutti i tagliandi riservati ai tifosi irpini sono stati venduti: il settore ospiti dello stadio è pertanto esaurito in ogni ordine di posti.Nonostante ciò, sarebbe tuttora alta la richiesta di tagliandi da parte di supporters avellinesi alcuni dei quali avrebbero manifestato il proposito di acquistare biglietti per altri settori dello stadio, pur essendo la vendita per i residenti nella regione Campania limitata esclusivamente al settore ospiti. Pertanto, i servizi predisposti per gestire in sicurezza l’afflusso e l’ingresso allo stadio sono stati ulteriormente potenziati, in particolare sarà scrupoloso il controllo da parte degli Stewards, affiancati dalle forze dell’ordine, circa la corrispondenza tra biglietto e documento d’identità, in mancanza del quale non potrà in alcun modo essere consentito l’accesso sugli spalti”.

CI SARANNO ANCHE GLI SPETTATORI…DI CASA?

La campagna  “Tutti in curva”, grazie alla quale basterà un biglietto da un euro per entrare nella Nord, lascia pensare che finalmente il pubblico di Latina risponderà presente dopo i lunghi mesi di agonia degli spalti nerazzurri. Anche gli under 14 gratis in Gradinata dovrebbero assicurare una discreta presenza. Il maggiore fermento attorno al Francioni fa dunque temere la possibilità di contatti, probabilmente spiacevoli considerando i rapporti non idilliaci tra le due tifoserie. Motivo in più per aspettarsi uno spiegamento di forze sin da sabato mattina.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti