Latina battuto a Salerno, la beffa arriva su rigore

204

Un rigore discutibile assegnato a cinque minuti dal novantesimo nega al Latina la soddisfazione del pari sul campo di una diretta rivale per la lotta salvezza. I nerazzurri perdono tre a due a Salerno al termine di una gara strana, in cui per due volte non riescono a gestire il vantaggio, e dopo un primo tempo molto positivo. Nell finale, quando l’incontro sembrava incanalato sul risultato di parità, la beffa dagli undici metri.

 

PRIMO TEMPO  Ritmi subito alti all’Arechi, dove Salernitana e Latina si affrontano a viso aperto. All’11’ i nerazzurri passano in vantaggio: Schiattarella innesca Calderoni, l’esterno appena entrato in area granata lascia partire un sinistro che s’infila nell’angolo lontano, senza che Terracciano possa intervenire. La Salernitana accusa il colpo e ci mette un po’ a rialzare la testa: al 20’ ci prova Coda con una girata al volo, Ujkani fa buona guardia. Al 27’ Terracciano ci mette una pezza sul rasoterra di Scaglia: il portiere di casa, con un balzo felino, salva in angolo. Al 31’ la Salernitana pareggia: Odjer raccoglie una palla vacante e, dal limite dell’area, supera Ujkani con un destro imparabile. Ma il Latina c’è e al 33’ si porta di nuovo avanti: assist di Schiattarella che serve a rimorchio Scaglia, il numero 8 nerazzurro con un sinistro piazzato fa centro (1-2). Passano 6 minuti e la Salernitana trova il 2-2, a firmarlo è Donnarumma aiutato da una deviazione di Bruscagin che mette fuori causa Ujkani. Dopo 1 minuto di recupero termina il primo tempo.

 

SECONDO TEMPO  La ripresa parte con ritmi molto più lenti rispetto a quelli del primo tempo. Il match si gioca costantemente a centrocampo e non si registrano azioni degne di nota fino al 23’, quando Boakye alza troppo la mira. Al 31’ rispondono i granata con Coda: anche questa volta la mira è sbagliata. Al 39’ ci pensa Abisso di Palermo ad accendere la gara: l’arbitro siciliano concede un calcio di rigore molto generoso alla Salernitana per una presunta trattenuta di Esposito su Donnarumma, non contento in pochi secondi estrae due volte il giallo per il difensore nerazzurro, lasciando il Latina in inferiorità numerica. Dal dischetto Coda supera Ujkani e porta i granata avanti 3-2. Al 48’ Abisso completa l’opera trasformando un calcio di rigore per il Latina (fallo di Bagadur su Corvia) in punizione a favore della Salernitana. Dopo 5 minuti di recupero all’Arechi termina 3-2.

 

 Salernitana: Terracciano, Ceccarelli (11’ st Colombo), Bagadur, Empereur, Franco, Gatto, Moro (32’ Ronaldo), Odjer, Oikonomidis (1’ st Zito), Coda, Donnarumma.  A disp.: Strakosha, Pollace, Tounkara, Bus, Schiavi, Rossi. All.: Menichini

 Latina: Ujkani, Bruscagin, Dellafiore, Esposito, Calderoni, Schiattarella, Mariga, Mbaye (45’ st Ammari), Scaglia, Boakye (41’ st Paponi), Dumitru (13’ st Corvia). A disp.: Leone, Figliomeni, Shahinas, Bandinelli, Brosco, Milani. All.: Gautieri

 Arbitro: Abisso di Palermo Assistenti: Soricaro di Barletta e Raspollini di Livorno Quarto uomo: Strippoli di Bari

 Marcatori: 11’ Calderoni, 31’ Odjer, 33’ Scaglia, 39’ Donnarumma, 41’ st Coda (rig.)

 Ammoniti: Moro, Ikonomidis, Mbaye, Ronaldo, Mariga, Zito, Esposito, Coda, Corvia

Espulso: 39’ st Esposito per doppia ammonizione

Spettatori totali: 10182 (il dato include anche la quota abbonati)

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti