Priverno verso le elezioni: Agenda 2050 presenta la candidatura di Ernesto Cesare Desideri

477

Arriva il nome del secondo candidato ufficiale alla poltrona di sindaco di Priverno. Dopo Frankie Sanna, tocca ad Ernesto Cesare Desideri, stimato commercialista privernate doc, assumere la candidatura a rappresentanza di Agenda 2050: ” Iniziamo un percorso nuovo, iniziamo un percorso diverso, iniziamo un percorso di consapevolezza.
Abbiamo deciso negli ultimi mesi, dopo il 31 ottobre e il baratto amministrativo, di fare un’ulteriore scommessa in risposta al vuoto dell’attività politica dei partiti completamente assente. E’ la politica che ha derogato la società civile.
Da più parti ci chiedevano cosa avremmo fatto in vista delle elezioni e noi abbiamo detto SI, dopo tutto il percorso svolto abbiamo deciso di provare a concorrere per le amministrative. Di fronte a un passato oscuro che prova a tornare e ad altri che vanno facendo accozzaglie pur di mantenere il proprio posto in consiglio comunale, bisogna dare un segnale alla città e assumersi tutte le responsabilità, anche quelle che non si hanno, e bisogna lasciar fare agli altri.
Noi vogliamo che questa squadra vinca perché saprà amministrare questa città e sarà in grado cambiare la politica di questa città.
Voi provate a immaginare chi racconta del 2050 che vince contro il passato. Nel momento in cui dovessimo vincere automaticamente, noi cambiamo la politica di questa città perché il passato non può più tornare.
Quando si propone un progetto civico è giusto individuare la figura più civica di cui si dispone e allora abbiamo stabilito quale sarà la figura che ci rappresenterà in qualità di leader della nostra compagine affiancato da una squadra strepitosa che parte da ‪#‎Agenda2050‬ e guarda alle migliori realtà della città.
E’ chiaro infatti che una lista elettorale deve guardare oltre il proprio orticello e far partecipare altri; non guardiamo alle tessere di partito, se viene un soggetto politico che dimostra di apprezzare il nostro progetto elettorale lo accogliamo a braccia aperte.
Nella ricerca della figura più civica che potesse rappresentare il nostro progetto ci siamo concentrati su una persona per la quale se si va in giro e si spende il suo nome non si troverà una persona che ne parlerà male, se gli chiedi una mano ti dà il braccio e soprattutto, oltre ad essere un grande professionista, dal punto di vista caratteriale è quello di cui ha bisogno oggi Priverno: il contraltare perfetto rispetto agli uomini che in passato hanno barattato il bene pubblico per il proprio tornaconto.
Il suo nome è Ernesto C. Desideri e noi auspichiamo che dal 6 giugno lui possa diventare il nostro Sindaco!”

LE VOSTRE OPINIONI

commenti