Sezze, il Papa scrive di nuovo al sindaco Campoli per ringraziare dei carciofi donati ai poveri

655

Una lettera di ringraziamento firmata da Papa Francesco per i carciofi donati dal Comune di Sezze ai poveri assistiti dal Vaticano. Non si è fatta attendere la risposta del Pontefice che, attraverso una lettera indirizzata al Sindaco di Sezze, Andrea Campoli, ha voluto ringraziare lo stesso Primo Cittadino, l’Associazione della Passione di Cristo e tutta la comunità setina per il generoso pensiero di aver voluto donare ben duemila carciofi ai poveri.
Mercoledì scorso, infatti, un mezzo carico di carciofi e duecento pagnotte di pane, partito da Sezze, aveva consegnato il gustoso carico direttamente in Vaticano, quale omaggio della cittadina lepina al Pontefice per essere destinato alle mense dei poveri assistiti quotidianamente dalla Santa Sede.
L’iniziativa congiunta, promossa dal Comune di Sezze e dall’Associazione della Passione di Cristo e coordinata dal dirigente del Comune di Sezze, Piero Formicuccia, era stata accompagnata da una lettera indirizzata a Papa Francesco, a firma congiunta del Sindaco Andrea Campoli, e del Presidente dell’Associazione della Passione di Cristo di Sezze, Elio Magagnoli, in cui si spiegava come il dono fosse destinato ai poveri « quale nostro ringraziamento per i valori e gli insegnamenti che Ella ogni giorno ci offre, improntati alla solidarietà e al rispetto della vita in ogni sua forma».
Nella sua risposta, il Pontefice scrive che: « Ho molto gradito la sua lettera e la ringrazio di cuore per il pensiero così bello di donare i frutti di questa stagione della sua terra setina: i carciofi, che sono il vanto del lavoro della cara gente di Sezze e del buon pane, pieno del “profumo” dell’impegno del lavoro di tanti suoi concittadini, che avete messo a disposizione in questi giorni sulla tavola di tante sorelle e fratelli bisognosi per la loro serena gioia ».
Il Sindaco Campoli, ricevuta la lettera del Papa, ha così commentato: «Siamo veramente onorati ed orgogliosi che Papa Francesco abbia apprezzato il nostro gesto di generosità verso i più poveri. Del resto, questo era un impegno che io stesso avevo assunto nel corso del nostro incontro al termine dell’Udienza generale del 16 marzo, in cui il Papa aveva salutato la delegazione di Sezze. A nome di tutta la comunità setina rinnovo a Papa Francesco il saluto e l’apprezzamento per la sua illuminata opera pastorale».
Il dott. Piero Formicuccia, che ha coordinato direttamente gli aspetti logistici dell’iniziativa ed i rapporti con la Santa Sede, ha affermato: «Ringrazio anche io il Pontefice e la sua Segreteria per aver accettato con piacere il nostro dono. Siamo stati accolti in Vaticano con grande cortesia e in pochissimi giorni abbiamo potuto realizzare un gesto di generosità che rimarrà per sempre nei cuori di tutti noi, che ha portato nel centro della cristianità il frutto della terra di Sezze».
Sezze, la lettera del Papa

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteIntervista col creativo! L’estate in un gioiello..
Articolo successivoGrande vittoria per i ragazzi de Le Cinèma Vis Fondi, calcio a 5
Luca Morazzano, giornalista pubblicista, nato a Sezze, vive a Maenza. Intraprende la via del giornalismo qualche tempo dopo la Laurea in Filosofia per tirarsi fuori dal dolce-amaro far nulla della disoccupazione dopo gli studi. Comincia dalla cronaca sportiva di incontri di calcio dilettantistico sui campetti di provincia (che ancora non abbandona); tenta la via dell'insegnamento senza successo qundi scommette tutto sull'informazione. Dopo esperienze varie, diventa corrispondente dai Lepini per il Giornale di Latina.