Sabaudia, lampioni nel mirino dei vandali. Pastore: si trovino i responsabili

102

Per Sabaudia si aggira un manipolo di vandali che ha nel mirino la pubblica illuminazione. L’ultima scorribanda ha danneggiato nove lampioni all’ingresso della città. In via Carlo Alberto i cocci sono ancora sotto gli occhi di tutti. La denuncia arriva dal consigliere di Forza Italia Marcello Pastore che segnalando il caso al Comune ha chiesto al sindaco Maurizio Lucci e al dirigente della Polizia Locale Mirella Di Prospero, con una nota indirizzata anche a Vincenzo Avvisati, presidente del Consiglio comunale, di avviare un’indagine, magari con l’ausilio della visione dei filmati delle telecamere del sistema di videosorveglianza (sulla quale lo stesso consigliere ha recentemente presentato un’interrogazione).

“I resti dei vetri nove lampioni – scrive Pastore nella sua nota alla quale allega un’immagine – sono ancora sul terreno sottostante (vedasi foto allegata) per cui penso sia  verosimile credere che la rottura sia avvenuta nei giorni poco precedenti il mio sopralluogo. Ritenendo l’episodio un danno rilevante al patrimonio comunale tanto più che molti altri fari in città sono stati già oggetto di rottura, chiedo un immediata indagine per controllare se sia possibile, attraverso le immagini delle telecamere del sistema di videosorveglianza, risalire agli autori dell’ultimo danneggiamento al fine di procedere penalmente nei loro confronti. Per la specifica circostanza,  rimanendo comunque  in attesa di comunicazioni ufficiali relative alle indagini svolte, chiedo di partecipare alla visione delle registrazioni”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti