Latina, incontro con Don Luigi Verdi fondatore della Fraternità di Romena

217

Giovedì 21 aprile, alle 17, presso il teatro della chiesa San Francesco, in via dei Cappuccini a Latina, si svolge l’incontro “La misericordia come opportunità di salvezza” con Don Luigi Verdi, fondatore, in Toscana, della Fraternità di Romena.

L’evento

“Sono tutti invitati a partecipare all’appuntamento – spiega Andrea Gnasso presidente della Schola Cantorum Diocesana Corodia – per cogliere l’opportunità di realizzare, attraverso il racconto di esperienze di vita speciali, un percorso di riflessione consapevole sulla propria vita spirituale”. L’incontro sarà accompagno dalle musiche per chitarra classica a cura di: Angela Rita Giugliano, Gianluca Masaracchio e schola cantorum.

I 25 anni di Fraternità di Romena65-5_Vieni_Chiunque_tu_sia

Per comprendere l’attività che svolge la Fraternità di Romena, fondata da don Luigi Verdi, può essere utile leggere il suo ultimo libro “Vieni, vieni chiunque tu sia”, che racchiude un’esperienza di vita che dura da 25 anni. Il testo, infatti, prende il nome dalla poesia di Rumi, che dal 1991 accoglie i viandanti che arrivano a Romena. Il fondatore dell’esperienza di Romena ha raccolto in queste pagine il frutto dell’incontro, dell’ascolto, del cammino comune fatto con migliaia di persone di ogni età, credo, provenienza che sono passate in questo posto unico. “Un viaggio che passa attraverso 20 parole, le parole chiave della vita, parole come morte e bellezza, dolore e speranza, paura e leggerezza, don Luigi Verdi ha provato ad attraversarle e ad aprirle come ha fatto ogni giorno da 25 anni con chiunque sia arrivato a Romena.

 Sono 25 anni che lotto con le domande più nude e profonde della vita”

 Un libro fatto di parole nude e essenziali – come le definisce don Luigi – quelle che sono servite lungo il cammino, quelle che hanno dato coraggio e spaventato, quelle che sono state linfa o veleno. “Parole per continuare il viaggio iniziato 25 anni fa, per renderci pronti a una nuova alba”.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti