Formia, Zingaretti inaugura il nuovo treno. Bartolomeo: risultato importante per migliaia di pendolari

267

“Un intervento concreto che incide sulla vita di migliaia di persone. Grazie alla Regione, i pendolari di Formia e dell’intero territorio possono fruire oggi di un servizio più confortevole e moderno”. Così il Sindaco Sandro Bartolomeo all’inaugurazione dei due nuovi treni Vivalto entrati in funzione sulla linea Roma-Formia. La cerimonia si è tenuta questo pomeriggio in stazione alla presenza del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, dell’Assessore regionale alla Mobilità Michele Civita e di Barbara Morgante, Amministratore delegato di Trenitalia.

“Attorno a questa stazione – ha dichiarato il primo cittadino Sandro Bartolomeo – Formia ha costruito parte della sua notorietà nazionale. Un punto di riferimento per l’intero comprensorio, ogni giorno frequentata da migliaia di persone che viaggiano in treno per raggiungere il loro posto di lavoro o di studio. La sostituzione dei vecchi convogli garantisce un netto potenziamento dell’offerta sia in termini di posti che di affidabilità dei mezzi. Avere a disposizione treni che non si guastano continuamente significa decongestionare la linea e favorire il rispetto degli orari di percorrenza. Il miglioramento nella qualità dei servizi – ha concluso Bartolomeo – è solo uno degli straordinari progressi che questa Regione sta compiendo grazie alla concretezza, la serietà e l’efficacia della giunta Zingaretti”.

“La cosa che si sente dire più spesso – ha dichiarato il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti – è che nulla cambia in Italia o, se cambia, cambia in peggio. Oggi finalmente possiamo dire che le cose cambiano in meglio. Grazie a questa bellissima collaborazione tra Regione e Trenitalia, in due anni e mezzo è cambiato tutto. L’83% della flotta in servizio sul circuito regionale è oggi costituita da treni nuovi e l’obiettivo del 100% è a portata di mano. Lo dico al Sindaco Bartolomeo, cooprotagonista della rinascita di questa città con investimenti su cultura e infrastrutture: il miglioramento del servizio su rotaia è un potentissimo strumento per lo sviluppo e la crescita di questa città, così come dell’intero territorio. Pensiamo al turismo. Amiamo le nostre meraviglie ma spesso non teniamo in debita considerazione le difficoltà che si hanno per raggiungerle. Una buona infrastruttura viaria su ferro, oltre a rendere migliore la vita di migliaia di pendolari, è un potente strumento di sostegno allo sviluppo perché avvicina le città. Non a caso, l’alta velocità è stata una svolta epocale per l’Italia. La rete che stiamo costruendo è parte di una strategia complessiva. La stessa visione che ci ha consentito di rinnovare la flotta presto ci porterà a migliorare le tecnologie sulla rete per intensificare la corsa di uno Stato che nel Lazio ha ripreso a funzionare. L’ultima volta ero stato a Formia per inaugurare l’eliporto che oggi, in soli venti minuti, consente il trasporto dei codici rossi nell’ospedale della regione che garantisce le cure più appropriate. Un altro segno di trasformazione lo abbiamo dato questa mattina sottoscrivendo il decreto per altre venti assunzioni nella Asl di Latina. Con questo fanno 39 assunzioni in un anno, nel 2015 le deroghe erano solo cinque. I problemi restano tantissimi – ha concluso il governatore del Lazio – ma con la collaborazione e l’impegno di tutti le cose cambiano. E cambiano in meglio”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti