Fondi, colpo grosso in gioielleria: rapinatori armati di pistola ripuliscono due casseforti

337

Attimi di puro terrore oggi pomeriggio a Fondi all’interno della gioielleria “Della Bella” di via Toniolo, in pieno centro cittadino, dove è stata messa a segno una rapina a mano armata. Il titolare e la figlia sono stati costretti a mettersi da parte e aprire ai malviventi la cassa e le due casseforti del negozio.

In azione tre banditi. Il primo con un cappellino in testa è riuscito a farsi aprire con una scusa, ma una volta dentro si è subito coperto il volto alzando una sciarpa e con la pistola puntata contro padre e figlia ha aperto al complice che indossava un casco integrale. I due hanno ripulito la cassa dei contanti e svuotato le casseforti contenenti oro, preziosi e orologi. All’esterno un terzo uomo a fare da palo. Poi sono fuggiti via: in due sono stati visti allontanarsi precipitosamente in sella ad uno scooterone. Non è ben chiaro come si sia invece dato alla fuga il terzo complice. Poco più tardi è stata rinvenuta un’auto abbandonata con il motore acceso. Si tratta di una vecchia Fiat Punto risultata rubata in giornata nei pressi della stazione di Monte San Biagio. Gli agenti del commissariato di Polizia ipotizzano che la vettura possa essere stata utilizzata dagli autori della rapina. Le indagini sono in pieno accertamento. Gli uomini del vice questore aggiunto Massimo Mazio stanno raccogliendo le testimonianze e acquisendo i filmati delle telecamere dei sistemi di videosorveglianza. In quanto al valore degli oggetti rubati è in corso di valutazione da parte del titolare della gioielleria.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti