Da Latina a Orte, una folle truppa all’assalto delle Spartan Race

615

Non è uno sport olimpico e forse non lo sarà mai. Ma chi la prova una volta, poi non riesce a farne a meno. Saranno 26 gli atleti di Latina che parteciperanno domani, sabato 23, alla Spartan Race di Orte. Una folle gara di corsa ad ostacoli che si sviluppa su un percorso accidentato, tra corsi d’acqua e superfici scivolose, attraverso prove fisiche di ogni tipo, al limite della sofferenza umana, con muri da superare e campi di filo spinato da attraversare prima di finire dentro buche profonde ripiene di fango. E del resto non si chiamerebbe Spartan Race se non fosse, davvero, una corsa per guerrieri.

Due in realtà i percorsi previsti: sprint e super. Se il primo prevede un percorso di poco più di cinque chilometri, il secondo è riservato agli atleti più preparati e si snoda su circa 13 chilometri. Per ogni ostacolo non superato l’atleta è obbligato a fare 30 burpees, gli esercizi di forza e agilità che sono l’incubo di ogni atleta, pena la squalifica. Gli atleti pontini, coordinati da Riccardo Bacco, gareggeranno in squadra, sotto la bandiera del Crossfit Latina.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti