Sabaudia, “Latina Ortaggi” presenta il Fragola day dedicato alla “Favetta” di Terracina

334

Si svolge da sabato 23 aprile a lunedì 25, la prima edizione del “Fragola day”, presso il punto vendita “Bottega dell’Orto” della cooperativa agricola “Latina Ortaggi” sulla strada statale Pontina, km 94,700 nel comune di Sabaudia. Si tratta della prima edizione di un evento tutto dedicato alla “favetta”, la fragola coltivata a Terracina, che potrà essere degustata al naturale e all’interno di macedonie e gelati.

Le caratteristiche del frutto

“Questa fragola – ha affermato Claudio Filosa, presidente della Latina Ortaggi – è un cuore rosso zuccherino, dalle straordinarie proprietà benefiche che racconta un’affascinante pezzo di storia del nostro territorio. La sua forma tondeggiante, il profumo intenso, la consistenza soffice, la particolare aromaticità e dolcezza sono tutte caratteristiche che la fanno riconoscere di primo acchito. Caratteriche, queste, insieme alla sua storia e alle sue proprietà, che verranno illustrate da esperti del settore.  La favetta assomiglia alle fragoline di bosco, anche se è molto più grande. A differenza di tutte le altre varietà, che provengono da paesi extraeuropei, è originaria della Francia. Anche il suo colore, rosso vivo, la differenzia da quasi tutte le altre varietà, i cui colori in genere vanno dall’aranciato al rosso scuro.  Il suo spiccato sapore e il persistente aroma sono dovuti alle favorevoli condizioni pedoclimatiche della zona in cui viene prodotta e alle tecniche di coltivazione. Il suo nome deriva da Montfavet, città francese della Regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra. A selezionarla, nella seconda metà degli anni ’70 –  ha scritto Carlo Edoardo Branzanti nel volume La fragola –  fu una genetista della locale Stazione sperimentale dell’Istituto nazionale della ricerca agronomica. Dopo qualche anno arrivò a Terracina e nel giro di pochi anni sostituì tutte le altre varietà, la cui cultura risaliva ai primi anni del Secondo dopoguerra. Oltre che a Terracina, si coltiva a Monte San Biagio, Sonnino, Fondi, Pontinia, San Felice Circeo, Sabaudia e Priverno. Sono circa duecento i suoi produttori, mentre la superficie coltivata è di circa cento ettari”.

 Il prodotto simbolo di Terracina

La “favetta” è diventata un prodotto simbolo della città di Terracina, grazie anche al suo recente impiego in varie ricette culinarie. Sono infatti diversi i ristoratori del posto che utilizzano questo speciale ingrediente per preparare contorni, primi e secondi piatti con grande successo.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti