Latina, scovato il tesoro nascosto. Visari e Serangeli (Pd) sul progetto Casa della Musica: una risorsa per la comunità

377
Paola Serangeli, il maestro Claudio Paradiso e Mauro Visari

Investire sulla cultura intesa come elemento in grado di produrre reddito e lavoro per la comunità. E’ questo uno dei principali obiettivi di Mauro Visari e Paola Serangeli, candidati in tandem al Consiglio comunale con la lista del Pd.

I due candidati propongono interventi concreti che mirano a sostenere e valorizzare realtà  trascurate dalle passate amministrazioni di centrodestra. Tra queste il grande progetto della Casa della Musica di Latina di cui tanto si è parlato negli anni passati. Dopo la consegna di una parte dei locali all’interno dei capannoni dell’ex Consorzio Agrario (parte della struttura che ospita temporaneamente al piano terra i banchi del mercato annonario), il progetto è stato abbandonato dalle passate Giunte ma non dal Maestro Claudio Paradiso, presidente dell’associazione Dizionario della musica italiana, che sta curando tutto il progetto.

Non tutti sanno infatti che nel cuore della città esiste un vero e proprio tesoro dell’universo musicale nazionale ed internazionale: 36 tonnellate di materiale, che tra le varie cose contiene circa 13 mila dischi, 50 mila libri e spartiti, una galleria fotografica di autografi e tanti altri preziosi oggetti. Un patrimonio dimenticato da tutti che finora ha ricevuto il silenzio assordante delle istituzioni locali, nonostante abbia avuto riconoscimenti dal Ministero dei Beni Culturali.

“Ci sono convenzioni con il Ministero dei Beni Culturali, progetti europei ma non può partire nulla perché non abbiamo una struttura pubblica ancora aperta” è la denuncia del Maestro Paradiso.

Mauro Visari e Paola Serangeli si impegnano a sostenere il progetto, sottolineandone l’importanza non solo dal punto di vista culturale, ma anche e soprattutto dal punto di vista economico e turistico. Una struttura di questo livello, produttiva e di ricerca, crea ricchezza, dà lavoro e occupazione ad alte professionalità e non solo. Oltre ad offrire un luogo per fare e vivere la musica ai tanti talenti e professionisti locali costretti ad andare via dalla nostra città.

La Casa della Musica fa parte della “Latina Straordinaria” di Mauro Visari e Paola Serangeli, il tour con il quale i due candidati stanno raccontando quelle realtà, comunità, persone, imprese, idee che partendo da zero e puntando semplicemente sulla propria forza, sul grande impegno e la vera passione, hanno creato ‘qualcosa’ di positivo per la città.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti