Intervista col creativo! Le mille idee di fatina Milly !

155

Ebbene si , con quella di oggi siamo arrivati all’intervista n.18. Ne abbiamo fatta di strada insieme e insieme ci siamo arricchiti lungo un percorso creativo e fantasioso che non ha limiti.

Siete pronti per lasciarvi trasportare nei sogni di Milena , Milly nel suo mondo fatato?trilly

E allora mettetevi comodi perché la favola sta per cominciare ….

D. Cara Milly, sei stata invitata ad un raduno di fate: cosa farai per non passare inosservata e lasciare un segno del tuo passaggio?

ah ah ah,che domandona! Iniziamo bene!! Clelia, solo tu potevi riuscire a mettermi in difficoltà già alla prima domanda!! Innanzitutto grazie per questa possibilità, mi fa molto piacere partecipare alle tue interviste che trovo sempre molto interessanti e inerenti.

Ma ora passiamo a noi! Accetto molto volentieri l’invito al raduno di fate e sto già pensando di cucirmi un bellissimo abito con delle grandissime ali argentate, ali talmente grandi e brillanti che sarà impossibile non vederle riflettere nella notte stellata (perché immagino che il raduno sarà notturno giusto?!?).

A tutte le partecipanti ho intenzione di preparare un graziosissimo dono, ovviamente handmade, che consegnerò durante la cena, mentre alla gentilissima organizzatrice del raduno regalerò l’ingresso “edizione limitata” al più famoso “Convegno Internazionale di Arte Magica” che si tiene solo una volta ogni 200 anni e che quest’anno proporrà in anteprima la nuova polvere magica per fate.

Che dici Clelia, può funzionare per non passare inosservata? Credi mi inviteranno anche al Immagine55prossimo raduno?

D. Non so quanti anni tu abbia ma dal tuo blog emerge una personalità fresca , elettrizzante. Milly è ,come Peter Pan,un ‘eterna bambina?

Si e No. Peter Pan è un bambino che non vuole crescere, Milly invece è cresciuta ma ha mantenuto le emozioni di quando era bambina. Milly guarda ancora i cartoni animati, scrive la letterina a Babbo Natale, è incuriosita dalle cose nuove e quando sa che nell’aria c’è un regalo per lei impazzisce nel volerlo scartare subito. Ovvio però che nelle questioni serie bisogna ragionare da grandi… Ma come Peter Pan anche Milly ha un’“isola che non c’è”: la sua “craft room” dove si rilassa con i suoi lavoretti.

ImmagineD. Che genere di creativa è Milly?

Milly è tanti generi, diciamo pure che è un genere dalle MILLEIDEE (ecco perché il nome del mio blog).

E’ curiosissima, si interessa a tutto, vuole provare qualsiasi tecnica e non sta ferma un attimo!! Ha centocinquantamila idee in testa, inizia un nuovo lavoro quando ne ha tre ancora in lavorazione e compra il materiale per un lavoro che al momento è solo un’ idea….insomma è un completo caos!! Come si vede nel blog non ha un’unica passione, anzi, spazia dal decoupage al cucito, dal ricamo al fimo, dall’uncinetto allo scrap.

E’ consapevole che dovrebbe fare un po’ di ordine nella sua testolina e seguire un unico tema e perfezionarlo, ma come si fa?!!? La voglia di cimentarsi in altre tecniche è troppo forte!!

D. Leggendo il tuo blog,ho scoperto un’abitudine che ci accomuna: realizzare regali totalmente hand made per le persone che amiamo.Un regalo artigianale, magari imperfetto, ha più valore ? Perché secondo te?

Siii, hai toccato un tasto che mi piace un sacco!! Regalare, ma anche ricevere, doni handmade mi riempie il cuore.

Un regalo fatto con le proprie mani per me ha un valore grandissimo perché so che dietro quell’oggetto c’è emozione, ci sono notti passate a lavorare, ci sono errori, correzioni, modifiche e c’è timore: il timore che il dono non rispecchi le aspettative.

Poi è anche molto difficile regalare lavori artigianali perché purtroppo non tutti apprezzano e ne danno il giusto valore. Io posso dire di essere fortunata perché nella mia cerchia di amici e parenti ci sono altri creativi quindi diciamo che con i regali vado un po’ sul sicuro però non ti nascondo che l’ansia da creativa” mi prende ogni volta, forse con loro anche di più perché riescono notare le imperfezioni.P1010971intervista

D. Swap, Giveaway, Giftaway….. praticamente partecipi ad un mare di iniziative. Ti va di spiegarci cosa sono e come funzionano ?

Io li chiamo “giochi del blog”.

Sono iniziative utili per pubblicizzare la propria pagina o il proprio blog ma soprattutto divertono e sono anche un modo per avere un contatto con altre creative.

Il Giveaway e il Giftaway tradotti dall’inglese significano regalare, donare. Funzionano allo stesso modo: l’organizzatore/trice secondo delle regole estrarrà tra gli iscritti un vincitore e gli invierà un piccolo pensiero. L’iscritto invece di solito ha il compito di condividere l’iniziativa nel suo profilo blog per far conoscere il più possibile l’iniziativa anche ad altri.

Lo Swap invece è diverso, è uno scambio di doni tra blogger, il tutto seguito e coordinato dall’organizzatore/trice dello swap. Io prediligo questo. Mi piace inviare i miei lavori ad un’altra “swappina” e mi emoziono quando trovo nella cassetta delle lettere il pacco inviatomi dalla mia abbinata.

D. Com’è Milly dietro ai fornelli? 

Non è male sai!? Ho scoperto da poco che mi piace molto cucinare e le “mie cavie” mi confermano che ci so fare. Peccato solo che ho poco tempo, mi piacerebbe provare più spesso piatti elaborati.

D. quale è stata la tua prima creazione?

Immagine2Ho sempre realizzato tanti lavori ma sempre ispirata da riviste o web. La prima creazione frutto totale della mia fantasia è stata la decorazione di un’anfora grezza regalo per mia mamma dove, per la prima volta , ho utilizzato le paste luce e lo stencil. E’ stato un lavoraccio ma una soddisfazione enorme.

D. Se avessi davvero i poteri magici di una fata cosa vorresti poter cambiare nella tua vita?

Cambierei la durata delle giornate. Tra lavoro, casa e impegni vari ho sempre poco tempo da dedicare alle mie passioni. Mi servirebbero giornate da 36 ore per fare tutto quello che ho in mente e forse ancora non basterebbero.

D. E, sempre se tu fossi un pochino  magica quale sarebbe la prima cosa che faresti per migliorare questo nostro mondo impazzito?

Brava, per migliorare il mondo ci vorrebbe una Grande Magia! Col mio pochino di polvere magica potrei iniziare a portare un po’ di umiltà nelle persone.

Sto notando che mancano alcuni valori importanti come la sensibilità, il rispetto, l’ammissione degli sbagli e la collaborazione tra le persone tendendo sempre più spesso ad essere criticoni, egoisti e menefreghisti. Creare prima di tutto un rapporto di serenità e unione tra di noi sarebbe già un buon passo.

Che dici…magari al prossimo raduno di fate ci facciamo prestare un po’ di altra polvere magica per migliorare anche il resto?!?Immagine3

Eh già cara Milly! Ce ne sarebbe davvero bisogno di magia. O almeno di persone che ancora, come te, sappiano sognare: i sogni sono finestre sul futuro! Per me il mondo troverà la sua fine quando gli uomini perderanno la capacità di sognare, e con essa la voglia di provare , di sperimentare e la speranza di un mondo migliore.

Grazie di cuore alla nostra fatina che ha portato a tutti noi un pizzico della sua magia. e della sua creatività.

Vi lascio alla scoperta del suo mondo e vi do appuntamento alla prossima intervista!

Vi abbraccio

Clelia

p.s. l’intervista si può leggere anche su www.kleliacrea.blogspot.it

LE VOSTRE OPINIONI

commenti