Latina, “Nati per leggere”: aperti i corsi per nuovi lettori volontari

266

Il progetto “Nati per leggere”, che dal 1999 promuove la lettura ai bambini di età compresa tra i sei mesi e i sei anni, apre in questi i giorni, anche a Latina, le iscrizioni ai corsi di formazione per lettori volontari da impiegare sul territorio di Latina. La formazione si svolgerà dopo l’estate e per la durata di un weekend.

Il progetto

Quello che differenzia NpL dai tanti progetti di promozione alla lettura è la base scientifica su cui si fonda – spiegano gli organizzatori – è un progetto istituito grazie all’associazione culturale Pediatri e al Centro per la Salute del Bambino, ma anche l’universalità e democraticità rappresentata dal ruolo fondamentale della biblioteca come luogo di cultura accessibile a tutti – l’Associazione italiana Biblioteche è tra i promotori.

Il ruolo del lettore volontario

Chi è un lettore volontario NpL? Che cosa fa concretamente? Dona la propria voce e il proprio tempo per leggere con bambini e famiglie nei presidi NpL; sostiene gli operatori del progetto, pediatri, bibliotecari, educatori nella promozione della lettura in famiglia e mostra ai genitori in che modo leggere efficacemente in famiglia. Un volontario parla con i genitori dei benefici della lettura in famiglia, comunica efficacemente NpL e diffonde il programma, crea un ambiente e un clima favorevoli alla lettura di relazione nei luoghi presso cui opera, lavora in gruppo insieme ai lettori volontari del presidio locale e ai referenti territoriali, opera in uno spirito cooperativo e in un’ottica di rete, si impegna nell’aggiornamento costante delle proprie conoscenze e competenze. Per fare tutto questo è necessario essere formati per questo ruolo attraverso un corso che sarà organizzato dal coordinamento NpL Lazio per mezzo di formatori certificati. Il corso, della durata di un weekend, avrà inizio dopo l’estate. Un’idea del programma la si può trovare nel sito ufficiale Nati per Leggere (www.natiperleggere.it).

“Il tuo contributo per la città e i suoi bambini”

“Se credi nella forza di questo progetto, se hai voglia di sentirti parte di qualcosa di importante, se sei convinto che la cultura può contribuire a cambiare il mondo, anche attraverso i bambini e i loro genitori, se senti che questo è un fine nobile e prestare poche ore del proprio tempo al mese è un prezzo che si può pagare senza troppa fatica, se ami la tua città e vorresti attività e spazi di qualità in cui far crescere i bambini, Nati per Leggere Latina ha bisogno di te – si legge nell’invito rivolto agli aspiranti lettori – Puoi dare il tuo contributo anche semplicemente pubblicizzando l’iniziativa tra i tuoi conoscenti. Si cercano inoltre sponsor disposti a sostenere economicamente il progetto”.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti