Latina, Forte propone un assessorato alla coesione sociale

173

Un assessorato che si occupi specificatamente di coesione sociale. E’ la proposta per Latina lanciata dal candidato a sindaco del Pd, Enrico Forte. La prossima amministrazione – sostiene – dovrà porre una reale e professionale attenzione per il sociale. Da sindaco, insieme a tutti i soggetti interessati progetterò un nuovo welfare comunale,  puntando a creare una carta dei servizi che rappresenterà l’intero panorama delle opportunità offerte dall’ente comunale per tutti i cittadini, non solo di quelli più bisognosi. La vera rivoluzione sarà quella di istituire un assessorato alla coesione sociale: equità, uguaglianza e pari opportunità devono essere garantite nella nostra città”.

“Il punto di partenza – prosegue Forte – sarà quello di dire basta ai fondi erogati indiscriminatamente puntando a creare un welfare selettivo in grado di rispondere alla variegate esigenze delle famiglie e della persone in difficoltà. La responsabilità dell’ente e del cittadino dovrà essere la linea ispiratrice delle politiche sociali comunali. La prossima amministrazione dovrà inoltre pensare ad una nuova gara per i servizi sociali. Anche qui dovremmo rimediare agli errori del passato e tenere conto della qualità del servizio senza affidare compiti con il  massimo ribasso. Inoltre, tra le emergenze da affrontare immediatamente ci sarà quella relativa alla realizzazione di un vero progetto per il ‘Dopo di Noi’: un piano operativo basato sull’integrazione e sull’autonomia di quei soggetti con disabilità che, perdendo i propri cari, avranno bisogno di un’attenzione particolare per sopperire alla perdita degli affetti familiari e dell’assistenza che oggi viene assicurata dalle famiglie. Ma nella ‘città di tutti’ non terremmo conto solo delle fasce deboli: Latina può e deve garantire un miglioramento dei servizi di assistenza per tutti i suoi abitanti, e per quelli che verranno, attraverso una pianificazione complessiva dei tempi e degli orari della città. Questo .- conclude il candidato del Pd – servirà ad aiutare l’amministrazione ad erogare servizi in tempi e modi che siano fruibili il più possibile dai cittadini, adeguando ad esempio gli orari degli uffici pubblici a quelli delle scuole, dei bus. Una mano concreta alle famiglie, ad esempio, che devono barcamenarsi quotidianamente tra mille incombenze.  Idee, progetti organici ed efficienza. Solo così riusciremo a fare di Latina una città amica ed inclusiva che facilita realmente la vita delle persone».

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti