Latina, 27 nuovi assaggiatori di olio d’oliva formati da Capol e Aspol

321

Si è svolta nei giorni scorsi presso il Consorzio per lo Sviluppo Industriale Roma e Latina, la cerimonia di consegna degli attestati ai 27 partecipanti al corso per assaggiatori riconosciuto dalla Regione Lazio ed organizzato dal Capol, Centro assaggiatori produzioni olivicole della provincia di Latina in collaborazione con l’Aspol, associazione Provinciale Produttori Olivicoli di Latina e il patrocinio della Provincia di Latina e della Camera di Commercio di Latina.

L’iscrizione all’elenco nazionale

L’attestato conseguito consente l’iscrizione all’elenco nazionale dei tecnici ed esperti assaggiatori di oli di oliva vergini una volta effettuate 20 sedute di assaggio certificate.

Le proprietà dell’olio e le eccellenze locali

Prima della cerimonia è stato approfondito il tema legato alle proprietà nutraceutiche dell’olio extravergine di oliva grazie alla presenza all’evento del Dottor Alessandro Rossi, Presidente della Lilt Sezione di Latina, e della verifica delle soglie di sensibilità sugli attributi della dop “Colline Pontine” con il Dottor Giulio Scatolini Capo panel Coi. All’incontro sono intervenuti anche produttori delle aziende dop Colline Pontine che hanno presentato e raccontato il loro prodotto, che quest’anno ha fatto incetta di premi a livello nazionale ed internazionale, prima di una degustazione guidata ed informata da parte del Dottor Giulio Scatolini.

“Sono molto soddisfatto – ha affermato il presidente del Capol, Luigi Centauri – per la riuscita del corso. In particolare voglio ringraziare il Consorzio per lo Sviluppo Industriale Roma e Latina che ha contribuito concretamente al suo successo. Momenti di studio come questi sono molto importanti, non solo per la crescita professionale e culturale dei partecipanti, ma anche per lo sviluppo dell’intero comparto olivicolo pontino, in quanto concorrono ad innalzare la cultura dell’olio extra vergine di oliva in Provincia di Latina”.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti