Latina, la mostra fotografica di Francesco De Marco promossa da “Adesso”

209

Si svolge sabato 7 maggio, a partire dalle 17, presso il Palazzo M a Latina, la mostra fotografica organizzata dall’associazione “Adesso”: “Incontro con l’autore – Francesco De Marco”, che è solo il primo di una serie di eventi culturali che l’associazione ha in programma di realizzare sul territorio. L’appuntamento di sabato rappresenta un viaggio tra le immagini scattate dal fotografo professionista di Latina, che accompagnerà i visitatori attraverso le sensazioni e le emozioni che sono alla base di ogni scatto, in una esperienza di vita e di lavoro che per lui è diventata una ragione di vita.

La mostra

Oltre alle ormai conosciute foto del viaggio fatto in Islanda dal fotografo sulle tracce aeree dell’Aurora Boreale, saranno esposte anche fotografie inedite che raccontano i ritratti più belli della vita e della natura.

L’amore per la natura

Nonostante la giovane età (classe ’88) Francesco ha già una lunga esperienza nel campo della fotografia ed ha collezionato numerose pubblicazioni su giornali nazionali e internazionali di elevato calibro come il National Geographic. L’amore per la natura lo spinge a continuare l’attività fotografica oltre ogni limite, al fine di promuovere la salvaguardia dell’ambiente, bene inestimabile e centro principale delle sue opere.

Lo spunto per nuove tecniche

La mostra offre ai visitatori oltre alla possibilità di ammirare le meravigliose immagini e percepire le emozioni del fotografo nel catturarle, anche l’opportunità di conoscere le varie tecniche fotografiche da lui adottate ed ampliare il proprio raggio di conoscenza nel settore.

Il ruolo dell’associazione

“Con Francesco De Marco, la nostra associazione vuole aprire un percorso finalizzato a valorizzare i grandi talenti del territorio, dimostrando che anche nell’arte e nella cultura si possono trovare delle eccellenze – spiega l’associazione Adesso che ha curato l’organizzazione dell’evento – E’ un percorso che non si contrappone alle eccellenti attività svolte dalle altre associazioni, ma vuole dare continuità al loro lavoro offrendo a curiosi ed amanti della cultura, momenti durante i quali ampliare i propri orizzonti che non si riducano ad attività sporadiche. La cultura, in ogni sua forma, serve a far conoscere quello che c’è oltre il proprio naso e aiuta a pensare che in fondo nella città che vorremmo c’è bisogno anche di questo”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti