Sperlonga, ripascimento abusivo: denunciato il titolare di “El Sombrero”. Sigilli in spiaggia

865

Nuova brillante operazione eseguita dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato di Itri. Nelle scorse giornate è stato posto sotto sequestro un tratto di arenile ubicato fra Torre Capovento e Punta Cetarola, nella Grotta delle Bambole, reso oggetto di lavori di ripascimento non autorizzati. L’area, di notevole pregio paesaggistico ed ambientale, è sottoposta a numerosi vincoli legislativi, non ultimo quelli archeologici, che limitano di fatto l’esecuzione di opere  all’ottenimento di specifiche autorizzazioni di competenza regionale. Le indagini svolte hanno permesso di accertare in particolare che fossero in corso lavori di ripascimento del tratto costiero non autorizzati con l’ausilio di materiali, breccia calcarea di cava, la cui compatibilità ambientale sarà oggetto di verifica. I lavori, commissionati dal titolare della limitrofa attività turistico-ricreativa “El Sombrero”, risultano essere privi dei titoli autorizzativi necessari, fatto che ha comportato il suo deferimento all’Autorità Giudiziaria. Ulteriori accertamenti, sono in corso presso il Comune di Sperlonga, competente per territorio, per meglio definire la posizione dell’imprenditore.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti