Terracina, perde il lavoro e un caro amico: tenta il suicidio al porto, salvato dalla Polizia

306

Ieri mattina al porto di Terracina, un 30enne ciociaro è stato tratto in salvo dalla Polizia mentre tentava il suicidio sulla scogliera in prossimità del faro. Il giovane era stato visto particolarmente agitato mentre pronunciava frasi senza senso palesando l’intento di suicidarsi. Allertata la Squadra Volante, gli agenti giunti sul posto sono riusciti a convincerlo a scendere dalla scogliera. La Polizia ha accertato che il 30enne si era allontanato dalla propria abitazione senza telefono cellulare in preda ad una profonda crisi depressiva. Lo stesso ha riferito di avere recentemente perso il proprio impiego presso una nota Azienda industriale e di avere perso anche il suo più caro amico morto prematuramente per cause naturali. A questo punto, non riuscendo a trovare più una ragione di vita, aveva maturato l’insano gesto di farla finita. Fortunatamente l’intervento degli agenti ha riportato il giovane a più sani propositi acconsentendo anche che fossero avvertiti i familiari che erano preoccupati per la scomparsa del propri congiunto.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti