Latina al voto, ci provano 12 “sindaci”. L’assalto di oltre novecento candidati

301

Un esercito di 903 candidati al consiglio comunale si prepara alla sfida elettorale del prossimo 5 giugno quando ci sarà il primo turno elettorale per la scelta della nuova amministrazione comunale. Verosimilmente servirà anche il ballottaggio, due settimane più tardi. Sono dodici i candidati sindaco: in extremis, prima che oggi a mezzogiorno scadessero i termini per la presentazione di liste, candidati e simboli, è arrivata anche quella di estrazione comunista.

Da quando la lunga vigilia preelettorale è iniziata, sono stati una quindicina, anche qualcuno in più, i candidati a sindaco che in qualche modo hanno lanciato la sfida per conquistare la poltrona più ambita del palazzo municipale. Ma strada facendo alcuni hanno desistito, scegliendo di entrare in coalizioni più grandi. E’ stato il caso di Luigi Pescuma e Alfio D’Annibale, per esempio, entrambi inizialmente a capo di liste civiche e poi confluiti nella coalizione di centrodestra guidata da Nicola Calandrini.

Ma la giornata di ieri ha già fatto registrare le prime sorprese. Per esempio la presentazione delle due liste a sostegno di Gianni Chiarato, che fino alla sera precedente sembrava sul punto di stringere un accordo con Nicola Calandrini e che invece proseguirà per la sua strada (con le liste Latina Città del Sole e Fare con Tosi). La palma del più veloce è andata a Marco Savastano e ai candidati della lista di Casapound, che ieri mattina hanno atteso l’apertura della segreteria generale del Comune presso gli uffici ospitati presso il palazzo dell’Intendenza di Finanza, per depositare per primi lista, simboli e firme. Tra i primi anche Damiano Coletta e le liste di Latina Bene Comune, Lbc Giovani e Latina Rinasce; il Msi di Salvatore de Monaco, i Forconi 9 Dicembre di Danilo Calvani.

Nel pomeriggio sono arrivate anche la lista di Forza Italia a sostegno di Alessandro Calvi (ma sono attese altre tre entro oggi), delle cinque che accompagneranno la corsa di Nicola Calandrini (Fratelli d’Italia, Cuori Italiani, Noi con Salvini, Nicola Calandrini Sindaco e Latina Scalo Protagonista) e delle tre che spingeranno Enrico Forte (Pd, Città Forte e Lista Enrico Forte Sindaco). Stamattina infine sono state presentate anche quelle di Marilena Sovrani (due), Davide Lemma, Angelo Tripodi e Giuseppe Antonio Mancino.

Le elezioni per il rinnovo del consiglio comunale di Latina si svolgeranno il 5 giugno con eventuale ballottaggio due settimane più avanti, il 19 di giugno.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti