Elezioni a Pontinia, D’Alessio con Medici: tante piccole cose per una grande rivoluzione

727
Maria Rita D'Alessio nel suo studio di Pontinia

Maria Rita D’Alessio, avvocatessa di Pontinia, scende in campo come candidata alla carica di consigliere comunale con la lista CondividiAmo Pontinia per la corsa di Carlo Medici sindaco. Spigliata e sicura di sé, conosciuta a molti per le apparizioni in tv, sulle frequenze della locale emittente SL 48, Maria Rita D’Alessio è uno dei volti nuovi della lista di Medici.

Dalla parte giusta

“Sento che è arrivato il momento giusto – spiega D’Alessio –  per mettere a disposizione la mia esperienza di donna e di professionista per il paese in cui sono cresciuta. Ho raggiunto una tranquillità familiare e professionale che mi permette di dedicare tempo ed energie per il bene di Pontinia. Fino alla fine ho pensato se fosse veramente il momento giusto mentre non ho avuto mai dubbi da che parte stare. Sto con Medici perché, come me, ha in mente il bene della città. Siamo la lista di continuità rispetto all’amministrazione Tombolillo ma portiamo con noi tanta voglia di innovazione”.

La Pontinia che immagino

Maria Rita D’Alessio ha una visione personale della Pontinia che dovrà essere: “La Pontinia che ci ha cresciuti e formati non è una realtà da stravolgere o capovolgere, e non è tutto negativo come molti vogliono far trasparire; se così fosse, anche noi, figli di una città negativa, non avremmo positività da offrire. A mio modo di vedere invece, servono tante piccole cose che messe insieme compongono una grande rivoluzione. La città che immagino è una città che invogli chi la abita ad uscire e a passeggiare; a passare il proprio tempo libero qui, con la voglia di conoscere e conoscersi. Mi riferisco agli spazi verdi, ai parchi gioco, a marciapiedi più curati dove è un piacere camminare. Posaceneri e raccoglitori per evitare che vengano gettate a terra sigarette e cartacce. Aiuole, scivoli di accesso per favorire il transito di chi ha difficoltà di deambulazione, a chi è su una sedia a rotelle ma anche ad una madre con un passeggino. Vorrei spazi appositi e attrezzati per chi ha animali domestici che rappresentano un beneficio sia per chi ha animali che per chi uscendo, non vuole entrarci in contatto. Una Pontinia più condivisa e più amata, aumenta il piacere di starci e di viverla.”

LE VOSTRE OPINIONI

commenti