Terracina, Procaccini torna sul parcheggio della stazione di M.S.Biagio. Polemiche al vetriolo

163
Nicola Procaccini

L’ex sindaco di Terracina Nicola Procaccini torna sulla questione del rincaro dei ticket per il parcheggio auto alla stazione di Monte San Biagio con una risposta cortese all’”amico” sindaco Federico Carnevale: “Il raddoppio del costo del parcheggio – dice – presso la stazione di Monte San Biagio per i non residenti del suddetto Comune è una vergogna. Rappresenta una tassa sul lavoro e sul disagio di centinaia di pendolari,  terracinesi e non solo, colpevoli unicamente di non poter servirsi della propria stazione ferroviaria per la maledetta frana del 2012 e di dover recarsi a Roma ogni giorno per lavoro. Conosco bene la difficoltà finanziarie dei Comuni,  personalmente ho dovuto confrontarmi con la situazione drammatica del mio, ma nulla può giustificare la ingiusta penalizzazione dei cittadini già duramente penalizzati”. “Ovviamente non me la prendo tanto con il sindaco di Monte San Biagio – aggiunge Procaccini -, quanto con il candidato sindaco di Terracina del Pd, che neanche una parola ha speso sulla vicenda (in realtà Di Tommaso oggi è intervenuto sullo stesso argomento, ndr: leggi qui), e ancor di più con quello di Forza Italia che addirittura ha fatto una dichiarazione stampa per difendere il nuovo balzello che graverà sulle tasche dei terracinesi”. “Adesso – conclude Procaccini riferendosi al candidato sindaco di FI – ci è più chiaro perché lo stesso si oppone alla riapertura della stazione di Terracina. il giorno in cui Corradini si deciderà di non fare gli interessi di Fazzone e della sua Contea (termine recentemente utilizzato dal candidato sindaco Stefano Nardi, ndr: leggi qui), sarà sempre troppo tardi”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti