Aprilia, si fingono dipendenti del comune e chiedono dati ai cittadini: indagano i carabinieri

100

Si fingevano dipendenti del Comune di Aprilia e bussavano casa per casa chiedendo dati catastali alle famiglie. I residenti però non credendo alle loro parole, hanno chiesto aiuto ai carabinieri del Reparto Territoriale di Aprilia. L’episodio è avvenuto due giorni fa in via Carano. Due uomini con accento marcatamente partenopeo hanno bussato a diverse porte e con la scusa di effettuare un’indagine per conto del comune hanno chiesto ai cittadini dati personali, come la composizione del nucleo famigliare. Lo strano atteggiamento dei due e l’assenza di contrassegni sulla Fiat 500 a bordo della quale viaggiavano però, ha insospettito i residenti che non hanno risposto alle domande ma hanno segnato la targa, comunicata poi ai carabinieri del REparto Territoriale, che indagano sull’accaduto. L’auto risulterebbe intestata a un uomo residente in Provincia di Napoli. Gli accertamenti dei militari serviranno a fare chiarezza sulle intenzioni dei due. La raccomandazione per i cittadini è quella di non dare denaro nè informazioni personali a persone sconosciute e nel dubbio contattare le forze dell’ordine.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti