CondividiAmo Pontinia nel segno del contenimento della pressione tributaria

359

La lista CondividiAmo Pontinia che vede come candidato sindaco Carlo Medici, in vista della scadenza elettorale del 5 giugno prossimo, illustra il programma di governo. Un programma di continuità rispetto all’amministrazione uscente, guidata da Eligio Tombolillo che questa volta sarà candidato come consigliere comunale. Il programma proposto da Medici parte dai risultati raggiunti fino ora con l’azione amministrativa della coalizione di governo, per illustrare poi le azioni in itinere e arrivare al programma di mandato 2016-2021.

L’intervento di oggi riguarda i risultati raggiunti e in particolar modo il contenimento della pressione fiscale e tributaria: “Tutte le aliquote (Imu, Tari, Tasi, Irpef e altre) – precisa una nota stampa del gruppo – sono rimaste tra le più basse del territorio provinciale. I servizi e il loro livello di qualità non hanno subito ritocchi. Tutto ciò nonostante i continui taglie delle risorse messe a disposizione dei Comuni a livello nazionale. Grazie al mantenimento della società Trasco interamente comunale il costo della raccolta rifiuti è inferiore alla metà della media del costo dei comuni limitrofi”.

“Inoltre, l’avvio e l’implementazione della raccolta differenziata – spiega la squadra di Medici – si sta estendendo sul tutto il territorio comunale, con il metodo porta a porta, con un risparmio di circa 13.000 tonnellate annue di rifiuti raccolti in modo indifferenziato. La spesa pro capite che il comune di Pontinia sostiene è scesa sotto i 50 euro/abitante, contro una media doppia o in alcuni casi tripla dei comuni limitrofi della nostra Provincia”.

“Tutto questo – conclude il comunicato della lista civica – nonostante si sia operato in un periodo di crisi economica e finanziaria mai cosi drammatica come quello iniziato nel 2011. L’oculata amministrazione delle finanze pubbliche sono state connotata dal massimo spirito di servizio e dal raggiungimento di tutti gli obiettivi più importanti che erano stati individuati nel documento politico-programmatico del quinquennio giunto al termine, lavorando secondo criteri di economicità, efficacia ed efficienza, modus operandi che proponiamo di mantenere per la prossima consiliatura”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti