Latina, missione compiuta. Pari a Pescara e Serie B blindata

511

Sarà ancora Serie B. Il Latina compie un’autentica impresa, costringendo il Pescara ad un pareggio che lo costringe ad affrontare i play off in condizioni meno privilegiate e a sua volta evita la lotteria dei play out conquistando, possiamo dirloa, una salvezza super meritata, se non altro per la serie incredibile di infortuni arbitrali che nelle ultime settimane avevano fatto temere il peggio. A Pescara i nerazzurri hanno condotto una gara coraggiosa, rispondendo colpo su colpo agli affondi dei padroni di casa. Anzi, nella ripresa, dopo il pari, è stato proprio il Latina ad avere almeno tre colossali occasioni per passare in vantaggio.

L’AVVIO Ritmi subito alti allo stadio Adriatico. Buon avvio dei nerazzurri, ma con il passare dei minuti il Pescara guadagna metri in mezzo al campo. Al 7’ Ujkani manda in angolo il rasoterra di Caprari, qualche istante dopo il portiere ospite blocca a terra il diagonale di Lapadula. Al 20’ ancora Lapadula pericoloso: colpo di testa fuori di un niente. Al 38’ Ujkani neutralizza con un grande intervento il destro di Caprari; al 42’, invece, è Fiorillo a prendersi la scena con un miracolo sul sinistro di Scaglia. Al 43’ il Pescara passa in vantaggio: Caprari serve in area nerazzurra Lapadula, il numero 10 di casa supera Ujkani dall’interno dell’arietta piccola. Dopo un minuto di recupero termina il primo tempo dell’Adriatico.

IL SECONDO TEMPO La ripresa parte con il Latina in avanti: al 5’ tiro cross di Bruscagin, Fiorillo si salva con l’aiuto della traversa. Al 10’ i nerazzurri pareggiano: palla in verticale di Scaglia, velo di Paponi, la palla arriva a Dumitru che si presenta davanti a Fiorillo e lo fulmina con un destro ad incrociare. Al 15’ nerazzurri vicini al raddoppio: missile di Scaglia, palla respinta dall’incrocio dei pali. Ancora Latina: al 30’ Dumitru arriva da solo davanti al portiere e incrocia con il destro, ennesimo miracolo di Fiorillo.  Dopo 5 minuti di recupero termina in parità all’Adriatico: il Latina conquista la salvezza e può finalmente festeggiare. Non era mai stato così difficile.

PESCARA-LATINA 1-1

Pescara: Fiorillo, Mazzotta (46’ st Cocco), Campagnaro, Zuparic, Crescenzi, Memushaj, Bruno (26’ st Cappelluzzo), Verre, Pasquato, Caprari (30’ st Mitrita), Lapadula. A disp.: Aresti, Acosta, Selasi, Diamoutene, Vitturini, Milillo. All.: Oddo

Latina: Ujkani, Bruscagin, Brosco, Dellafiore, Calderoni, Bandinelli, Olivera, Schiattarella, Scaglia (43’ st Esposito), Paponi (42’ st Boakye – 49’ st Corvia)), Dumitru. A disp.: Farelli, Shahinas, Mbaye, Nelson, Baldanzeddu, Campagna. All.: Gautieri

Arbitro: Baracani di Firenze  Assistenti: Chiocchi di Foligno e Soricaro di Barletta Quarto uomo: Di Paolo di Avezzano

 Marcatori: 43’ Lapadula, 10’ st Dumitru

 
Ammoniti: Caprari, Bandinelli, Mazzotta, Paponi, Brosco, Bruscagin, Olivera, Scaglia, Schiattarella

LE VOSTRE OPINIONI

commenti