Priverno, la Bilancia mette sul piatto le idee per non piegarsi alla condizione finanziaria critica dell’Ente

399
Anna Maria Bilancia

Con la delibera 65 del 2016 il Commissario Prefettizio Andrea Polichetti ha evidenziato come, in passato, una gestione poco attenta delle finanze comunali abbia portato il Comune di Priverno sull’orlo del baratro. Un atto che, negli ultimi giorni, ha generato un dibattito sulla sostenibilità o meno della situazione per l’ente lepino. “Il contesto economico-finanziario del Comune di Priverno è in precario equilibrio, ma non è di certo una novità per noi – afferma la candidata Sindaco Anna Maria Bilancia. Lo sappiamo perfettamente perché per 20 mesi abbiamo provato a risanare un bilancio ridotto a colabrodo da 10 anni di gestione dissennata e sconsiderata, evidenziata benissimo dalle parole del Commissario Prefettizio nella delibera numero 65. Ma, pur sapendo in quali condizioni versano le casse comunali, non vogliamo fasciarci la testa né gettare la spugna prima di iniziare a Governare. Soprattutto, non vogliamo creare allarmismi nella popolazione con annunci catastrofici che, poi, non trovano alcun riscontro nella realtà dei fatti”.
La candidata Sindaco Anna Maria Bilancia non ci sta al gioco al massacro degli ultimi giorni e lancia un appello al Commissario Prefettizio affinché il Bilancio di previsione 2016 sia approvato. “Abbiamo piena fiducia nell’operato del Commissario Prefettizio, del funzionario responsabile e di tutti i dipendenti che in questi giorni stanno stilando il Bilancio di previsione 2016 e sappiamo che stanno facendo quanto nelle loro possibilità per evitare un passaggio traumatico per la nostra città. Facciamo appello a loro affinché trovino una soluzione per quadrare i conti ed evitare così il dissesto finanziario. Non è un compito semplice, ne siamo coscienti, ma abbiamo piena fiducia nelle loro capacità e nella loro volontà di trovare una soluzione che non comprometta il presente di Priverno”.
Qualunque sarà l’esito del lavoro dei funzionari, Anna Maria Bilancia non si tira indietro. “Siamo pronti a prendere tra le mani questa patata bollente: ci siamo candidati per governare ed è quello che faremo dal 6 giugno in poi se i cittadini ci accorderanno la loro fiducia – continua la candidata di ‘Priverno adesso’ nelle elezioni amministrative 2016. Non è nel nostro stile arrendersi prima ancora di iniziare a combattere: abbiamo costruito una squadra di governo capace e dotata delle giuste professionalità per affrontare qualunque situazione, anche la più complessa. Se saremo chiamati ad amministrare, faremo tutto il possibile per arginare la crisi economica in cui versa il Comune e minimizzeremo gli effetti negativi per i cittadini. Saranno tagliate le spese inutili e infruttuose, completeremo immediatamente gli spostamenti degli uffici così da risparmiare sugli affitti, valuteremo ogni mossa possibile per ridurre gli sprechi sulle utenze e le bollette. Particolare impegno dovrà essere messo, poi, nella lotta all’elusione fiscale: il Comune deve migliorare la propria capacità di riscossione per ridurre il ricorso all’anticipazione di cassa e avere a disposizione liquidità per far fronte alle spese correnti dell’Ente. Lavoreremo, inoltre, per mantenere ed elevare il livello dei servizi al cittadino, per ridurre la pressione fiscale con una raccolta differenziata efficiente, tornare a investire sulla manutenzione ordinaria e straordinaria e sulla promozione turistico-culturale della nostra città. È un progetto ambizioso – chiude Anna Maria Bilancia candidata Sindaco di Priverno adesso –, ma pienamente realizzabile: abbiamo dalla nostra l’esperienza amministrativa e una filiera governativa pronta a supportarci con ogni mezzo”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti