Gautieri prende tempo, il Latina resta in stand by

280

Ha incontrato la stampa per rispondere a chi lo dava per sicuro partente e a chi invece lo aveva già indicato come una conferma certa sulla panchina nerazzurra. La sua risposta, però, si è tramutata in un dribbling ad aggirare gli “avversari” giornalisti, meglio di quando si involava sulla fascia. Carmine Gautieri ha ringraziato tutti per il traguardo salvezza centrato, ha ricostruito le ultime intense settimane vissute con la squadra e…non ha detto cosa farà da luglio in poi.

 

PRIMA STACCO LA SPINA!

Il tecnico ha parlato con la massima serenità dicendo di essersi preso “dieci giorni  di tempo” per staccare la spina: “La società non mi ha fatto mancare nulla, qui c’è l’ambiente ideale per poter lavorare e ci sono tutte le condizioni per proseguire il lavoro di questi mesi. C’è una base importante dalla quale ripartire, un ambiente sereno, una società presente: sono tutti “pro” e non c’è alcun contro, il fatto che mi prenda tempo non perché sono indeciso ma per il mio modo di fare, l’ho sempre avuto anche in passato e anche quando ero legato da un contratto. Dieci giorni per staccare la spina penso siano normali dopo due mesi intensi e difficili, non c’è stato un giorno sereno perché dovevamo sempre rincorrere. Subito dopo ci sarà un confronto con la società e vedremo”.

 

NON SARA’ RIVOLUZIONE

Gautieri ha lasciato intendere che se dovesse rimanere non smantellerà la squadra, anzi: “Questa è una squadra che non ha espresso tutto il suo valore ma la base c’è e partendo da questi presupposti e tre o quattro situazioni nuove si potrebbe disputare un campionato diverso. Per il mio modo di vedere il calcio un miglioramento andrebbe fatto ma la base è già importante”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti