Terracina, le Frecce Tricolori danno spettacolo. Una città paralizzata, traffico in tilt

1096

Tutti con il naso all’insù a Terracina per apprezzare le performance del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico “Frecce Tricolori” Pan (Pattuglia Acrobatica Nazionale), la più numerosa e ammirata al mondo. A migliaia gli spettatori – gli organizzatori parlano di 70.000 presenze – che si sono accalcati per vedere l’emozionante esibizione delle Frecce Tricolori. Il rombo assordante ha incuriosito anche gli abitanti di San Felice Circeo, già dal pomeriggio di ieri quando gli aerei hanno fatto giri di ricognizione in zona. E poi nel pomeriggio di oggi quando i mezzi hanno squarciato il cielo puntando verso la città di Terracina che si è letteralmente paralizzata.

Chiuso al traffico il lungomare di viale Circe, infatti, le auto si sono riversate tutte su viale della Vittoria, viale Europa e via Roma. “Una congestione mai vista”, commenta un commerciante del centro. Sono le 19 di oggi e Terracina è al collasso: è difficile anche scambiarsi una parola, perché gli automobilisti spazientiti si sono attaccati al clacson senza sosta. E’ difficile camminare anche a piedi perché i marciapiedi sono stati scambiati per parcheggi auto, con passi carrabili occupati da soste selvagge. Un putiferio. Non pochi quelli che hanno imboccato il Lungolinea contromano. Un delirio completo. Traffico in tilt, inoltre, nelle decine di traverse che collegano le strade principali della città di Terracina.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La spiaggia, affollatissima, ha atteso con trepidazione l’inizio dello show. Il programma dei tre reparti: Sar (Search And Rescue), Rsv (Gruppo Sperimentale Volo) e Pan (Pattuglia Acrobatica Nazionale) è stato adattato alle condizioni meteo molto variabili. Mentre tutti si aspettavano l’ingresso a sorpresa, come per le prove generali, i maestri del volo della Pan hanno preferito salutare il pubblico accorso ad ammirare le loro acrobazie mozzafiato senza compi di scena. Un ingresso in sordina ma che ben presto ha incantato i presenti con le numerose figure del programma acrobatico.

A regalare brividi il silenzio in caduta libera del solita della Pan durante la “Scampanata” e il “volo folle”. Grande commozione infine, accompagnata da un lungo e caloroso applauso, la figura denominata Alona Tricolore con l’inserimento del solista sulle note del “Turandot” (Nessun Dorma) del grande Maestro e Tenere, Luciano Pavarotti.

L’evento, seguito da 70.000 persone come riferiscono gli organizzatori, ha richiamato l’attenzione oltre che di Sky sport e Lazio TV, media partner dell’evento, anche di Mediaset e Rai.

Soddisfazione è stata espressa dal promoter dell’Air Show “Terracina Vola”, Emilio Sardellitti, presidente dell’Over100MPH ASD. “La nostra città ha dimostrato, ancora una volta, di essere all’altezza di un evento tra i più suggestivi al mondo, simbolo dell’Italia e orgoglio di una Nazione. Abbiamo voluto regalare ai cittadini e turisti una due giorni di puro spettacolo e apprendere questi numeri dalle autorità, ci rende ancora più orgogliosi.”

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti