Urbanistica, CondividiAmo Pontinia mette in cantiere il Piano particolareggiato di Quartaccio e molto altro

275
Carlo Medici

A Pontinia, durante l’amministrazione Tombolillo, sono stati approvati i piani particolareggiati urbanistici delle zone di completamento B, di espansione C3 e C4 e delle aree artigianali D. Ed è stato portato a termine il programma  promesso ai cittadini di Cotarda, relativo alla questione “zona rossa” con un intervento risolutivo di revisione, attraverso studi effettuati in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma. “A completare quanto di buono fatto in urbanistica – spiega il candidato sindaco Carlo Medici, espressione dell’amministrazione uscente – ci sono l’adozione del Piano Particolareggiato relativo alla zona A (centro storico) e nella zona di edilizia economica e popolare 167 sinistra botte che prevede anche la zona del mercato annonario e coperti, oltre alla destinazione del sito ex Hilme ad edilizia residenziale  privata con una quota riservata all’housing sociale per dare una efficace risposta all’emergenza abitativa”.

I candidati della lista CondividiAmo Pontinia, che sostengono la corsa di Medici, intendono proseguire su questa strada mediante l’adozione di un piano particolareggiato per la zona di Quartaccio che consentirà l’allineamento del territorio con le reali potenzialità e consenta di adeguare il valore dei terreni anche ai fini delle imposte comunali con conseguente diminuzione del prelievo fiscale coerente con la destinazione urbanistica.  Inoltre la priorità assoluta sarà data alle opere di urbanizzazione degli assi viari principali della zona di Quartaccio.

“Vogliamo realizzare – dichiarano – un sostanziale aggiornamento del regolamento edilizio comunale, che sia adeguato alle normative attuali, affinché semplifichi molti aspetti burocratici e consenta la realizzazione di pertinenze quali tettoie, parcheggi ed attrezzature moderne per tutte le destinazioni d’uso. Aumenteremo come fatto finora, la superficie a verde, degli alberi a dimora favorendo la riduzione del consumo del suolo, con la nuova messa a dimora di fasce frangivento disboscate, di aree verde. Continueremo ad eseguire la potatura ed il controllo e monitoraggio del verde pubblico per la prevenzione degli incidenti. Alla nostra coalizione, inoltre, è stata sempre a cuore la salvaguardia del territorio ed abbiamo avuto un costante monitoraggio, respingendo le proposte di insediamenti produttivi potenzialmente  nocivi per l’ambiente e l’agricoltura”.

Un altro impegno che la lista di Medici assume sarà finalizzato alla dotazione di impianti di videosorveglianza gli ingressi e i luoghi a maggiore frequentazione a rischio di episodi criminosi del centro urbano, nonché i luoghi nevralgici e tutte le scuole del territorio: “La sicurezza è da sempre una priorità per noi e per questo che l’azione congiunta con il Consorzio Industriale ha dato vita alla costituzione del Consorzio Obbligatorio degli Industriali. Questo è il necessario strumento che consentirà il reperimento di risorse, mediante finanziamento europeo e regionale denominato ‘Call for Proposal’, per la messa in sicurezza dell’area industriale di Mazzocchio, con impianti multipli di videosorveglianza, onde impedire abbandoni di rifiuti e  azioni criminose di ogni altro genere.

“Non ultimo, con l’approvazione di piani urbanistici di settore come il Put (Piano Urbano del Traffico) – concludono i candidati – miglioreremo le attuali condizioni di sicurezza della circolazione stradale nell’area urbana, dei pedoni, dei mezzi pubblici e dei veicoli privati. Inoltre vogliamo realizzare il Piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche ed urbanistiche”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti