Terracina, Mastracco della lista Res si presenta con un’autointervista

353
Danilo Mastracco

Animatore della civica Res che a Terracina sostiene la candidatura a sindaco di Agostino Pernarella, Danilo Mastracco si presenta attraverso un’autointervista. Aspirante consigliere comunale, Mastracco spiega subito che ha deciso di scendere in campo per “la necessità di reagire all’incapacità dei partiti di dare delle risposte efficaci e concrete ai bisogni della gente, ai bisogni dei cittadini”. “La partecipazione della società civile – afferma – al dibattito politico è importante in un momento di degenerazione dei partiti e della politica. La lista civica Res è formata un gruppo di cittadini preparati e competenti, che si stanno impegnando per far crescere questa città e hanno deciso di sostenere la candidatura a sindaco di Agostino Pernarella, che è un cittadino normale che conosce i problemi della gente normale, normale come me e come qualsiasi altro terracinese”.

Riportiamo di seguito il messaggio di Mastracco

IMPEGNI E PROPOSTE

I concetti chiave che possono sintetizzare le nostre proposte sono: trasparenza, legalità e l’idea che un’altra, nuova, diversa economia è possibile per Terracina

Trasparenza significa rendere pubblico tutto ciò che fa l’amministrazione. Trasparenza significa documentare nella rete tutto quello che fanno gli amministratori. Se c’è trasparenza, il cittadino può seguire tutto quello che gli amministratori fanno, tappa dopo tappa. In questo modo il cittadino può partecipare, e l’amministrazione è costretta a diventare efficiente. In questo modo, attraverso la trasparenza, si tutela anche la legalità.

Un’altra economia significa fare rete con i comuni limitrofi, significa valorizzare le eccellenze locali, le risorse storico-culturali, le risorse ambientali, le risorse enogastronomiche, significa credere realmente alle politiche dei gemellaggi e sfruttarne tutti i vantaggi che possono arrivare. In altre parole, valorizzazione delle infinite bellezze della nostra città, del centro storico, della grande tradizione della ristorazione di qualità. Il tutto con il massimo rispetto dell’ambiente. In questo lavoro di valorizzazione deve assumere un ruolo fondamentale il marketing territoriale.

ALCUNI PROGETTI IN PARTICOLARE CHE CARATTERIZZANO LA PROPOSTA DI RES

Il MERCATO DELLA MARINA dovrebbe essere il fiore all’occhiello di questa città, invece è una vergogna. Noi di RES Terracina abbiamo un progetto moderno di riqualificazione del Mercato per farlo diventare il fulcro di una nuova economia per Terracina. Il Mercato deve essere ristrutturato e deve ospitare botteghe e produttori di qualità, deve rimanere aperto tutta la giornata è deve essere un luogo di aggregazione anche per i giovani. Il riscatto deve partire anche dalla riqualificazione dell’intero quartiere, pensiamo di rendere parzialmente pedonali, con un adeguato arredo urbano, Via del Rio,  Via Sarti, Via del Fiume, recuperando centinaia di metri quadri di locali commerciali, ora chiusi, ma di prestigio in quanto a pochi metri da Via Roma.

Siamo molto attenti alla conservazione e valorizzazione del patrimonio storico-culturale. Terracina può diventare una città dell’arte e della cultura, attraverso operazioni di marketing ben organizzate. Affidando la gestione degli spazi del museo della bonifica a curatori esperti e capaci di attrarre sponsor, Terracina può diventare una città attrattiva per un turismo di qualità, non solo estivo, ma che dura tutto l’anno.

Infine è necessaria la tutela dell’ambiente. Perché il dissesto ambientale vuol dire un impoverimento di questa città, che vive di turismo. L’ambiente è una nostra ricchezza, contribuisce in modo significativo al nostro PIL anche se non produce direttamente reddito. Per questo dobbiamo tutelarlo e valorizzarlo. E per tutelare e valorizzare l’ambiente, che è una nostra ricchezza, dobbiamo fare riferimento al lavoro svolto dall’agenda 21 locale.

SINTETICAMENTE ALTRI PUNTI QUALIFICANTI IL PROGRAMMA

VIABILITA’ non possiamo più sopportare un traffico così invadente. Incentivare coloro che hanno la seconda casa a venire in Treno. Bisogna realizzare parcheggi all’entrata della Città potenziando il trasporto pubblico.

SCUOLA promuovere politiche di cittadinanza attiva. Bisogna investire sulla formazione dei cittadini affinché siano i primi ambasciatori del nostro territorio.

DISSESTO dobbiamo uscire al più presto dal dissesto con avanzo i gestione e vendita del patrimonio non strategico. Ex Mercato Arene deve essere venduto ai privati con un vincolo di destinazione PISCINA COPERTA.

IMMIGRATI siamo per la legalità, no ai clandestini, si a chi è in regola e lavora onestamente rispettando le nostre tradizioni e le nostre leggi. È fondamentale perseguire politiche di integrazione, no ai ghetti, se non si affronta seriamente la questione in futuro siamo sicuri che ci saranno problemi seri.

SICUREZZA è ora di istallare un sistema serio di videosorveglianza. Il nostro arredo urbano viene sistematicamente distrutto da vandali, le zone della “movida” devono essere controllate.

CONCLUDENDO

Attraverso una seria progettazione e lavorando nella direzione che abbiamo indicato, Terracina può ritornare ad essere la città leader della provincia di Latina. Per la nostra Lista, queste elezioni saranno un punto di partenza per un percorso di impegno civico e politico per i prossimi anni. Terracina ha tutte le risorse per diventare città leader in Provincia, in pochi anni di lavoro ben fatto questa città può cambiare. Noi cittadini possiamo farlo, tutti noi possiamo farlo, lavorando insieme, impegnandoci insieme, facendo quello che i partiti non sanno più fare, non possono fare, non vogliono fare. Fuori dai partiti possiamo farlo, possiamo cambiare questa città, possiamo farla crescere enormemente.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti