Latina, rapina da Acqua&Sapone: disposta ulteriore misura cautelare per un 22enne

315

Ieri pomeriggio, gli agenti della Squadra Volanti della Questura di Latina hanno dato esecuzione al provvedimento emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Latina, con il quale è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di Davide Tomassini, 22enne per il reato di rapina.

I fatti risalgono a settembre 2015, quando lo stesso, insieme al complice Alessandro Anzovino, era stato tratto in arresto per rapina pluriaggravata e sottoposto, in quella circostanza, alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Il Gip, in seguito all’arresto di Tomassini, resosi responsabile lo scorso 18 maggio di rapina a mano armata ai danni dell’esercizio commerciale Acqua&Sapone, ha deciso di aggravare la misura restrittiva cui era precedentemente sottoposto con quella degli arresti domiciliari. Il 22enne è comunque tuttora ristretto presso il carcere di via Aspromonte.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti