Terracina, prima del voto un colpo di teatro con “Il meglio deve ancora venire”

510
Nicola Procaccini durante le prove dello spettacolo teatrale

Prima del voto un colpo di teatro. Nicola Procaccini debutta al cinema Traiano di Terracina, domani 2 giugno, alle 21. Lo spettacolo interpretato dal candidato sindaco, con la regia di Franco Iannizzi, è a ingresso libero. “Il meglio deve ancora venire. Una storia terracinese di rabbia e d’amore” è un esperimento di prosa civile mai realizzato a Terracina – ha spiegato oggi nel corso di una conferenza stampa l’esponente di Fratelli d’Italia -: “Un atto di denuncia, vibrante e senza sconti per nessuno, ma anche musical e commedia con grandi artisti locali e nazionali. Immagini di una città, come nessuno l’ha mai vista prima, con le sue tradizioni più antiche e recenti. Dalla nascita della pesca a Terracina fino all’arrivo dei coloni a Borgo Hermada, raccontando dei personaggi che sono nati e vissuti nella nostra città e delle leggende popolari che ne hanno catturato l’immaginario collettivo”.

Commedianti e saltimbanco, cantori delle tradizioni cittadine e grandi cantanti si alterneranno sotto la guida dell’ex sindaco Procaccini durante i tre atti dello spettacolo. Per la parte musicale parteciperanno la band di classic rock dei Radio Fillmore, i ragazzi della scuola Mozarteum, il leader dell’Orchestraccia, il cantautore romano Marco Conidi, la giovanissima Enrica Tara reduce dal grande successo di X Factor.

“Ma ci sarà spazio anche per la storia locale – hanno spiegato oggi al Cantiere di Nicola – con i tre grandi saggi: Emilio Selvaggi, Nino Di Spigno e Renato Ventoruzzo. E non mancherà un po’ di sana comicità con l’irriverenza di Mimmo De Rosa e Paolo La Fiora. Ovviamente la parte del leone spetterà a Nicola Procaccini che da un’aula di scuola fino ad una consolle da deejay si muoverà sul palcoscenico per tutto l’arco dello spettacolo. Svelando retroscena, mostrando progetti, attaccando senza paura vizi e personaggi che hanno devastato il recente passato di Terracina e vorrebbero continuare a farlo anche in futuro”.

“Sarà un evento straordinario, mai visto a Terracina, non il solito comizio – rivela Nicola Procaccini – ma puro teatro civile nell’accezione più completa del termine, con tanti amici ed amiche che mi accompagneranno sul palco. Raccontando storie e poesie, cantando canzoni, emozionando, ricordando, facendo ridere e pensare nello stesso tempo. Uno spettacolo per tutti ma soprattutto uno spettacolo per i terracinesi e dedicato ai terracinesi. Ci vediamo in Teatro!”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti