Chiusura della campagna elettorale a Terracina, Albaserena a La Fiora con Nardi

487

L'”Albaserena” torna a La Fiora per la chiusura della campagna elettorale del candidato sindaco di Terracina Stefano Nardi. L’appuntamento è per domani, 3 giugno, alle 20.30 presso la stazione. Protagonista di una campagna elettorale dirompente, già sindaco due volte di Terracina, il dottor Nardi affronterà di nuovo il pubblico per affermare due concetti: liberare Terracina da chi l’ha distrutta e fare in modo che torni una città normale (via quel rettilineo ciclabile dal lungomare, solo per citare un esempio); denunciare i meccanismi perversi che hanno portato alla dichiarazione di dissesto del Comune, “tutto da verificare”, e provocato la citazione dell’ex gestore del servizio rifiuti di dieci milioni di euro in danno del Comune.

L’ex sindaco di Terracina è sceso in campo in ritardo rispetto ai suoi concorrenti, recuperando in poche battute il senso della sua candidatura: un comizio al Palace intitolato “Te lo do io Gomorra”, pochi incontri pubblici concentrati nelle frazioni, qualche manifesto affisso in città e locandine satiriche sulla sua pagina Facebook. Tra i punti del suo programma elettorale il potenziamento della Polizia Locale, con bando di concorso, la revisione totale del piano di viabilità cittadina con collaborazione di tutte le associazioni di rappresentanza dei vari settori economici e civili, la realizzazione di parcheggi attrezzati con pagamento di tariffa adeguata per camper e roulotte per la decongestione della zona portuale, la realizzazione del nuovo porto di Terracina integrando l’ attività di pesca con quella turistico sportiva, la realizzazione della piscina comunale, il completamento del project  financing  per la realizzazione della piscina comunale e la rivisitazione del progetto esistente della cittadella dello sport da realizzare nella zona di San Martino.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti