Compagnia dei Lepini, approvati dall’assemblea il bilancio 2015 e gli indirizzi 2016

310
Quirino Briganti

Assemblea annuale dei soci della Compagnia dei Lepini
Si è tenuta il 25 maggio l’Assemblea annuale della Compagnia dei Lepini per l’approvazione del Bilancio ed è stata l’occasione per fare il punto sulle attività svolte e quelle che si dovranno svolgere nel corso del 2016, sotto la guida del Presidente Quirino Briganti. Molte le attività realizzate nel corso del 2015: dalla stipula dell’Accordo ‘Destinazione Lepini’ con il Presidente della Regione Lazio Zingaretti e tutti i Sindaci dell’area lepina fino alla recente costituzione del GAL MONTI LEPINI, insieme ad attività in ambito culturale come l’European Festival, il Festival della complessità, il progetto ‘Io Leggo’ dedicato alla letteratura per bambini, ad attività in ambito della promozione e valorizzazione del territorio quali la realizzazione di una serie di documentari video sulle eccellenze del territorio presentate all’EXPO 2015, ad attività di formazione e di animazione come il convegno sulla ‘Biodiversità dei Monti Lepini’ tenuto a Maenza nel mese di dicembre. Un bel numero di azioni e di buona qualità dirette al riposizionamento e alla riqualificazione della Compagnia dei Lepini quale società strumentale del territorio capace di generare positività e, allo stesso tempo, una ritrovata e rinnovata capacità delle istituzioni del territorio di scegliere e promuovere strategie di sistema. Afferma il presidente Quirino Briganti “sono stato sempre convinto delle potenzialità del territorio dei Monti Lepini di fare sistema e sono stato altrettanto convinto della utilità della Compagnia dei Lepini nel sostenere le politiche di sviluppo territoriale sistemico. I Monti Lepini hanno una storia millenaria di cooperazione e di condivisione che ha dato frutti straordinari che sono sotto gli occhi di tutti. E’ solo negli ultimi decenni che questo legame si è indebolito lasciando spazio a tendenze egoistiche e opportunistiche che hanno prodotto i risultati che tutti possiamo vedere e che sono: un indebolimento dell’identità culturale, un indebolimento del sistema economico, una crisi evidente del tessuto sociale. Ma i nostri anticorpi si sono attivati ed è cominciata una nuova fase destinata a scrivere una nuova Storia, per i prossimi anni, basata sulla sostenibilità, sulla reciprocità, sulla fiducia e sulla solidarietà.” Il documento di Bilancio e la relazione del Presidente è stata approvata all’unanimità dei soci presenti rappresentanti oltre il 60% dei soci complessivi. Per il 2016 le previsioni di attività della Compagnia dei Lepini saranno focalizzate sul rafforzamento dei fattori produttivi del territorio quali: interventi per la qualificazione e l’incremento delle competenze dei soggetti attivi in ambito economico; potenziamento dei sistemi tecnologici in ambito territoriale (SIT) e nell’ambito dei beni culturali; interventi di valorizzazione delle risorse dell’Ambiente; interventi nell’ambito della produzione e della promozione turistica; il rafforzamento dei sistemi territoriali dei musei, delle biblioteche e degli archivi storici; promuovere la nascita di filiere produttive nell’ambito dei prodotti tipici locali. Le moderne Teorie dello sviluppo parlano, oggi, di competitività Territoriale che è intesa come fiducia e senso di appartenenza più che come pura disponibilità di risorse di capitale; come creatività più che solo come presenza di lavoro qualificato; come connettività e relazionalità più che come pura accessibilità; come identità locale insieme agli elementi pure importanti come efficienza del sistema locale e qualità della vita. Identificare, definire e sviluppare il Capitale territoriale dei Monti Lepini è la priorità dell’Agenda degli impegni, per i prossimi anni, del lavoro della Compagnia dei Lepini.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti