Procaccini soddisfatto del successo elettorale. Ma avverte: uno a zero e palla al centro, Terracina deve rispondere

565
Il tavolo della conferenza stampa al cantiere di Nicola oggi pomeriggio a Terracina

Pienamente soddisfatto Nicola Procaccini del risultato elettorale raggiunto che ha portato lui e la sua coalizione primi nello scenario politico terracinese in cui continua la campagna elettorale per il ballottaggio del prossimo 19 giugno. Sul podio l’ex sindaco con oltre il 36% e Gianluca Corradini con il 30. “E’ un ottimo risultato – ha dichiarato Procaccini, aggiungendo: uno a zero e palla al centro”. Come a dire che la partita è tutt’altro che finita.

IL SISTEMA FAZZONE HA PENALIZZATO ALTRI CONCORRENTI

Oggi pomeriggio al cantiere di Nicola, Procaccini ha tenuto una conferenza stampa alla presenza dei rappresentanti delle sue liste. C’erano Francesco Zicchieri di Noi con Salvini, Roberta Tintari di Sì Amo Terracina, Gianfranco Sciscione dell’omonima lista, Giacomo Percoco della lista Procaccini e Luca Caringi di Fratelli d’Italia. Procaccini ha voluto ringraziare tutti coloro che lo hanno sostenuto, in particolare i candidati e ha voluto fare un augurio per il ballottaggio: “Abbiamo vinto la partita di andata, siamo in testa di oltre 1600 voti, ma adesso dobbiamo vincere quella di ritorno. Fortunatamente la giocheremo in casa perché al ballottaggio viene meno ‘il sistema Fazzone’ e prevale la libertà di scelta dei cittadini. Bisognerà riportare al voto chi lo ha già fatto, portare a votare chi si è astenuto, ma soprattutto faccio un appello all’unità di tutti i terracinesi perché una città unita è contemporaneamente più forte e più libera”. Secondo Procaccini, insomma, “soltanto la rete realizzata dal senatore Claudio Fazzone intorno alla candidatura di Corradini ha consentito allo stesso, poco radicato sul territorio, di superare candidati sindaci più meritevoli come Alessandro Di Tommaso”. Una strizzata d’occhio verso il democratico? Procaccini ha subito precisato che in quanto ad ipotesi di apparentamento è prematuro parlarne poiché non ha avuto ancora modo di analizzare il voto.  “Sono qui oggi – ha detto l’esponente di Fratelli d’Italia – per un appello rivolto ai cittadini, perché Terracina ora deve rispondere, si deve unire contro gli ordini che arrivano da fuori (Fondi, ndr)”.

CORRADINI VENGA IN PIAZZA A CONFRONTARSI

Il “fratello” aspirante sindaco ha poi voluto sottolineare che soltanto Corradini, a differenza degli altri candidati alla carica di primo cittadino, “è riuscito a prendere meno voti delle liste della sua coalizione, il che significa che il vero candidato non era lui…”, ha aggiunto. “Il prossimo Consiglio comunale – sono ancora le parole di Procaccini – se dovessimo vincere sarà pieno di persone nuove. Viceversa, se dovesse prevalere il mio avversario, ci ritroveremmo con le stesse facce di sempre, compreso quel Giuliano Masci di cui conosciamo bene i trascorsi amministrativi. Mi piace pensare che questo ballottaggio possa essere una festa di democrazia, tra le piazze, tra la gente. Magari anche confrontandoci pubblicamente tra candidati sindaci sulle cose da fare. Sarebbe bello, sarebbe normale e democratico. Ma probabilmente non sarà così. Pazienza, resto dell’idea che Il futuro è dei coraggiosi”. “Invito Corradini a smettere di pensare alle affissioni – ha concluso – e di venirsi a confrontare in piazza”.

IPOTESI DI CONSIGLIO COMUNALE

La squadra di Procaccini, nel corso della conferenza stampa, ha specificato quali potrebbero essere le ipotesi di composizione del futuro consiglio comunale. Nel caso in cui, al ballottaggio vincesse Procaccini, 5 seggi andrebbero a F.D’I, 3 a Sì Amo Terracina, 3 alla lista Procaccini, 3 alla lista Sciscione, 1 a Noi con Salvini, 1 al sindaco Procaccini; 3 a Forza Italia, 1 al candidato sindaco Corradini; 2 al Pd e 1 al candidato sindaco Di Tommaso; 1 al candidato sindaco Fabrizio Ferraiuolo. Nel caso in cui al ballottaggio vincesse Corradini, 8 a Forza Italia, 1 a Cittadini della Mia Terracina, 3 a Corradini sindaco, 2 a Terracina Nostra, 1 al Pri, 1 al candiato sindaco Corradini; 1 a FD’I, 1 a Sì Amo Terracina, 1 alla Lista Sciscione, 1 alla lista Procaccini sindaco, 1 al candidato sindaco Procaccini; 2 al Pd e 1 al candidato sindaco Di Tommaso; 1 al candidato sindaco Fabrizio Ferraiuolo.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti