Intervista col creativo! Olga, una mamma super creativa!

311

Con Olga , che sto per presentarvi, siamo arrivati al ventiseiesimo appuntamento con questa rubrica. Il viaggio , almeno spero, è solo all’inizio. E’ mia intenzione continuare a scoprire per voi e con voi , tanti altri creativi, mille altre fonti di ispirazione .

Perché , se è vero che la creatività è un dono innato , è anche vero che deve essere stimolata , coltivata, stuzzicata , rinnovata.

E allora, tuffiamoci nel mondo di Olga Viscione , “mamma” del blog 3Gufettisulcomò  esperta di feste per bambini : una vera organizzatrice di eventi per piccole pesti !

D. Secondo te quanto è giusto affermare che “la creatività è mamma” ?

Bam Bam! Bella domanda ! Non so se sia giusta o meno una tale affermazione ma so per certo che mi calza a pennello e penso che sia valida anche per molte altre ragazze creative che conosco.

Molte di noi hanno dato libero sfogo alla creatività, che certamente già ci contraddistingueva, proprio in seguito all’ essere diventate mamme: i bambini e tutto il fantastico che si portano dietro e dal quale non puoi far a meno di lasciarti travolgere sono uno stimolo potentissimo.

image (1) D. Quando hai scoperto la creativa che è in te?

Non è stata una scoperta…fa parte del mio essere…i miei genitori si sono conosciuti al Liceo artistico, molti dei miei familiari sono musicisti…io stessa ho fatto studi artistici;

penso che la creatività sia insita in me e risponde ad un’ esigenza, ad un bisogno primario..certo poi si può imparare una tecnica, la si incanala, le si dà uno sbocco particolare ma…c’è sempre stata a prescindere dalle scelte formative e professionali fatte.

E nel mio caso può cambiare il medium espressivo ma la fonte è sempre la stessa.

D. Creare è sempre un atto meraviglioso e liberatorio ma che significato assume quando si crea ed inventa per i bambini?

Si veste del significato più puro possibile. Creare qualcosa che gli faccia brillare gli occhi…accendere il loro sorriso, destare in loro meraviglia.. questo mi riempie di una soddisfazione impagabile.

image (3)D. Sei un’organizzatrice di eventi per bambini: nonostante il periodo di crisi che stiamo vivendo c’è margine di mercato per questo tipo di attività?

Diciamo che per “organizzare una festa” io alludo ad una molteplicità di aspetti: ogni singolo aspetto, elemento può contribuire a rendere indimenticabile una giornata…anche solo una torta presentata in un certo modo o un tavolo allestito con particolare cura; è per questo che sto lavorando per migliorarmi e garantire un’ offerta quanto più possibile completa e varia.

Io cerco di offrire alle mamme la mia competenza o abilità per aiutarle a “coccolare” il proprio bimbo nel suo giorno di festa, a deliziarlo, a sorprenderlo e posso farlo nel modo che ritengono più opportuno: con una torta, con un oggetto, un allestimento o tutte queste cose insieme…ho ancora tanta strada da fare, sono solo agli inizi ma credo che ogni genitore cerchi di fare il possibile per far felice il suo bambino.

D. Come ti è venuta l’idea di creare un blog dedicato all’organizzazione di feste?

Il blog è nato dopo la nascita di mio figlio, per rispondere alla necessità di reinventarmi e da allora è cresciuto così come sono cresciuta anche io: gradualmente ma in modo del tutto naturale e non forzato si è adeguato ai miei cambiamenti,  registrato i miei nuovi interessi.

Ho lasciato perdere alcuni aspetti ed abbracciato nuovi obbiettivi ma questi si sono definiti strada facendo: quando ho cominciato, pubblicavo soprattutto foto di creazioni nate come bomboniere..i dolci sono arrivati dopo…l’ idea di creare per i bambini è sempre stata lì ma si è delineata e precisata piano piano.

imageD. Ti fai aiutare da tuo figlio quando devi organizzare una festa . Lui è per te fonte di ispirazione?

Giulio ha appena compiuto 4 anni: si interessa a quello che faccio, mi chiede per chi è, cos’ è etc ma, certo, è ancora piccolo per partecipare attivamente.

Tuttavia spesso, prima di fotografare o pubblicare qualcosa di nuovo, gliela mostro per vedere l’ effetto che fa, gli chiedo che ne pensa, se gli piace o meno…e lui è un giudice implacabile!

Ma sicuramente è lui la mia prima fonte di ispirazione: i suoi gusti, le sue preferenze in fatto di personaggi, colori…il suo immaginario, insomma, mi condiziona eccome!

D. Il momento più bello delta tua vita

Su tutti, l’ istante in cui ho capito di essere incinta.

D. Sempre secondo te , i bambini che crescono tra colori e fantasia saranno domani adulti migliori?

Avranno sicuramente uno sguardo diverso, più puro..e andranno oltre.

image (2)D. Si nasce fortunati o la fortuna si costruisce giorno dopo giorno?

Devo ammettere che credo alla fortuna ma sicuramente non basta, devi coltivarla, mantenerla, guadagnartela..anche se a volte ci sono accadimenti che non dipendono solo dalla tua volontà e possono cambiare le carte in tavola; allora, il massimo che si può fare è provare ad aggiustare il tiro.

D. Tre cose alle quali non potresti mai rinunciare 

Tre cose?? Rimanendo nell’ ambito della mia attività: la mia macchina fotografica: non so fare una bella fotografia che sia tecnicamente corretta ma spesso mi riesce meglio raccontare un’ idea attraverso una foto che non a parole;

Oggi come oggi devo aggiungere anche un computer con connessione internet (vale?)…e pensa che fino a poco tempo fa non sapevo neanche accenderlo un computer: ora è indispensabile per alcune fasi del mio lavoro.

Infine…il mio quaderno con le ricette preferite!

D.  Il tuo motto , se ne hai uno. image (4)

Per tutti c’è un’ altra possibilità.. (vale come motto???)

 

 

 

 

 

Eccome se vale cara Olga …

Sapere e pensare che , chiuso un capitolo della propria vita , ci sono tanti altri fogli da scrivere ancora , è il carburante della nostra stessa esistenza!

E adesso vi lascio al tutorial che Olga ha pensato di dedicarci e che trovate qui  .

gufo portachiavi
gufo portachiavi

Qui si conclude l’intervista di oggi . Vi lascio , così che possiate visitare con calma il blog di Olga e conoscerla meglio.

Vi do appuntamento a presto e vi ricordo che l’intervista verrà pubblicata anche sul mio blog

Baci

Clelia

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti