Ballottaggio a Terracina, Di Tommaso: è una partita che non ci riguarda

625
Alessandro Di Tommaso

A tre giorni dall’esito elettorale del primo turno di Terracina, il democratico Alessandro Di Tommaso, a capo della coalizione che lo vedeva candidato sindaco, interviene in merito al ballottaggio tra Nicola Procaccini e Gianluca Corradini. Rimasto distante dal podio, con il suo 20, 45%, contro il 36, 56% della squadra dei fratelli e il 30, 01% della squadra azzurra, il giovane esponente del Pd non abbraccerà alcuna tifoseria.

Nessuna condivisione con Procaccini e Corradini, la partita non ci riguarda

“La nostra proposta – spiega – era l’unica vera alternativa per la città, pensata, studiata, portata avanti con una seria progettualità che poneva al centro le necessità degli abitanti e del territorio di Terracina per una crescita sana con ricadute su tutti i settori dell’economia. Per questa ragione riteniamo che il ballottaggio del 19 giugno prossimo sia una partita che non ci riguardi, nel senso che coerentemente al nostro programma non possiamo schierarci né dalla parte di Nicola Procaccini né dalla parte di Gianluca Corradini poiché delle loro proposte e del loro trascorso da amministratori di punta della precedente consiliatura non abbiamo condiviso nulla. Non forniremo al nostro elettorato alcuna indicazione”.

L’impegno per la città continua dai banchi dell’opposizione

Per l’imminente futuro a Palazzo, Di Tommaso continuerà “a lavorare – promette – per il bene della città, sedendo in Consiglio all’opposizione come democraticamente decretato”. “Resteremo vigili – afferma – e cercheremo di sottoporre all’attenzione dell’intera assise le nostre proposte, convinti che possano contribuire alla rinascita di Terracina nei diversi ambiti della vita sociale ed economica. Continueremo a lavorare per il nostro progetto, un progetto giovane che può dare ancora il meglio. Lo faremo con convinzione, senza dimenticare di portare a termine le battaglie avviate in questi mesi. Il nostro contributo per il bene collettivo resterà invariato anche nelle file della minoranza.  Colgo l’occasione per ringraziare quanti in questi mesi ci hanno sostenuto condividendo il nostro progetto per una visione d’insieme della città”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti