Latina, “La vita è bella, il mondo è bullo”: in scena lo spettacolo dell’associazione il Teatro

353

Si apre il sipario, venerdì 10 giugno, alle 19,30, sul palco del teatro di San Francesco in via dei Cappuccini, nel quartiere Piccarello a Latina, per lo spettacolo “La vita è bella, il mondo è bullo”, organizzato dall’associazione culturale pontina “Il Teatro”, pensato e scritto da Rosalba Silvestri che ne ha curato anche la regia.

Nella storia

“Basta cercare una panchina adatta, in una piazza adatta, o in un parco della città per offrire un’insolita rappresentazione sul teatro della nostra vita. La Panchina di una città non offre solo il piacere di una sosta rilassante ma anche quello di dialogare e confidare delusioni o attese della propria vita.  Un intrattenimento all’aria aperta che esercita effetti benefici, oppure fa venire la depressione. Così l’imprevedibilità di un incontro tra due donne sconosciute diventa per una di loro il metro di uno scherzo crudele del destino, mentre si avvicendano personaggi e storie diverse: alcune ci consolano perché non ci riguardano, altre ci divertono. Nella seconda parte le parole e i gesti del quotidiano vivono all’interno di una cornice domestica facendo risaltare i nodi nevrotici dei legami, e caricando di ironia i rapporti familiari che mutano”.

I personaggi e il confronto con la quotidianità

I personaggi interpretati dagli attori attraversano il tema della contemporaneità con monologhi e dialoghi che affrontano il registro comico o surreale con tutte le stratificazioni e allusioni proposte dal testo, in cui naturalmente ci si può confrontare e riconoscere, ideato dalla regista Rosalba Silvestri. Gli interpreti dei personaggi dello spettacolo sono: Giada Agnifili, Stellio Cellerino, Liliana Ciardi, Silvana Creuso, Anna del Monaco, Mauro Forchia, Umberto Gaito, Marisa Palermo, Federica Pilotti, Marcello Scigliano.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti