Sezze vuole la medaglia al merito civile per quanto patito durante la Seconda Guerra Mondiale

276

Tra l’8 settembre 1943 e il 25 aprile 1945 durante il secondo conflitto mondiale, Sezze si trovò al centro degli eventi bellici. Da gennaio a maggio del 44, si susseguirono vari eventi, e in particolare il 25 gennaio, nel bombardamento nella zona di Santa Maria, morirono una ventina di persone; in quello del 21 maggio, che colpì l’area della chiesa di Sant’Andrea, le vittime furono 71 oltre ad un gran numero di feriti. I morti civili, nell’intero periodo vengono stimati in oltre 120 unità e i militari deceduti per causa di guerra nel periodo 1940-1947 ammontano a 114. A ciò si aggiungono le sofferenze patite dalla popolazione sopravvissuta. Per queste motivazioni, il Comune di Sezze ha deciso di avviare la procedura di richiesta per il conferimento della medaglia al merito civile al Gonfalone per riconoscerne i sacrifici ed i patimenti degli anni di guerra. La Giunta ha infatti deliberato di avviare le procedure di richiesta presso il Ministero dell’Interno. Foriera alle motivazioni, una relazione, corredata delle fonti bibliografiche, redatta dal Dr. Francesco Petrianni, Presidente dell’Associazione “Le Decarcie”, con la consulenza storica del prof. Luigi Zaccheo.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti