Latina, bruciano rifiuti all’ex Pozzi Ginori: arrestati due romeni per crimine ambientale

Carla Amici PD Elezioni 2018

Saranno processati dopodomani, 15 giugno, due romeni arrestati oggi pomeriggio dai poliziotti della Squadra Volanti della Questura di Latina in quanto sorpresi a bruciare rifiuti, anche pericolosi, nei pressi dell’ex Pozzi Ginori di Borgo Piave, all’ingresso nord del capoluogo pontino. La combustione illecita ha comportato l’emissione in atmosfera di gas, vapori e fumi ritenuti dannosi per la salute pubblica. La coppia, Lica Gheorghe, di 58 anni, e Vasile Filimon di 39 anni, è stata portata in carcere in attesa della direttissima.

L’intervento della Polizia è scattato contestualmente a quello dei vigili del fuoco, giunti sul posto a seguito della segnalazione al 115 di un incendio in corso in prossimità del sito industriale dismesso. E mentre i pompieri spegnevano il fuoco, gli agenti hanno fermato i due stranieri ritenuti autori del rogo di spazzatura, in parte prelevata all’interno dello stabile abbandonato e spesso ritrovo di senzatetto e oggetto, recentemente, di sequestri per omessa bonifica. Probabilmente i due romeni stavano tentando di fare “pulizie”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

Celentano Fratelli d'Italia Elezioni 2018