Dune di Sabaudia, Mondo Cane riapre Bau Beach. Il Pd: servizio senza bando

961

Una spiaggia a misura di cane. E’ una delle offerte turistiche di Sabaudia, fortemente voluta dall’ex sindaco Maurizio Lucci, che con l’aiuto di Michela Vittoria Brambilla avviò, tre anni fa, l’iniziativa di aprire tra le dune un tratto di arenile dedicato agli amici a quattro zampe. Una proposta amata e odiata. Quest’anno stessa spiaggia, stesso servizio, stessa gestione affidata all’associazione “Mondo Cane”. Il lido apre il prossimo 25 giugno. E rispuntano le polemiche. A sollevarle è il coordinatore del Pd di Sabaudia, Pietro Piroli.

“Si tratta di una lodevole iniziativa – commenta il democratico -,se non fosse per ben due ordini di motivi che noi del Pd di Sabaudia vorremmo segnalare con il solo spirito di migliorare le cose. Punto primo. Forse è sfuggito al Commissario (il commissario straordinario del Comune di Sabaudia, Antonio Luigi Quarto, ndr) che ormai siamo al terzo anno di sperimentazione di questa attività che, ripetiamo, è sotto tutti i punti di vista condivisibile, ma che riteniamo sia giunto il momento di renderla definitiva magari con la pubblicazione di un bando di gara per l’affidamento per ics anni al soggetto che farà la migliore offerta evitando così l’ennesima assegnazione ad personam. Punto due. La locazione della bau beach a ridosso di uno dei punti di maggior accesso alla spiaggia di tutto il lungomare ha suscitato negli anni passati alcune proteste da parte dei fruitori specialmente da quelli dei camping limitrofi, niente di irreparabile basta individuare tramite il Pua un’area più idonea e magari più centrale, quindi facilmente raggiungibile per i nostri amici a 4 zampe”.

Il Pd ne approfitta per segnalare al commissario prefettizio anche un’altra questione che riguarda il pianeta a quattro zampe: “Sabaudia – sottolinea Piroli – è priva di quella che comunemente viene chiamata ‘area attrezzata per sgambatura cani’ e che molte amministrazioni virtuose in Italia hanno da tempo realizzato nei propri comuni”. Per Piroli si tratta di uno dei punti qualificanti e fondamentali del programma elettorale che il Pd di Sabaudia sta preparando in vista delle prossime amministrative. L’area attrezzata per la sgambatura dei cani, il Pd l’avrebbe già individuata in Piazza Roma: “E’ la location ideale, propedeutica per un piano di riqualificazione di quella piazza da troppo tempo dimenticata. “Non per niente – conclude Piroli – Ghandi sosteneva che il grado di civiltà di un popolo si misura da come tratta i propri animali”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti