Monte San Biagio, indiano arrestato con tre chili di bulbi di papavero

184

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale Latina, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno individuato, in Monte San Biagio, un cittadino indiano, che ha da subito destato sospetti ai Finanzieri della Compagnia di Fondi.

Durante la perquisizione del borsone in suo possesso, venivano rinvenute 11 buste sigillate, contenente 2,750 chili di bulbi di papavero essiccati.

Ogni bulbo di papavero essiccato, del peso di qualche grammo, contiene una piccola dose di sostanza stupefacente. Una volta svuotato del liquido e dei semi, esso trattiene delle tracce di oppio che può essere assunto con la masticazione, con il fumo o attraverso degli infusi. E’ una tipologia di droga che produce degli effetti simili a quelli della morfina e dell’eroina, ed è particolarmente usata tra i cittadini extracomunitari.

L’indiano, S.G. di anni 35, con regolare permesso di soggiorno ma senza fissa dimora e con numerosi precedenti penali, è stato tratto in arresto per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti e condotto presso la Casa Circondariale di Latina.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti