Latina, colora l’ospedale: l’opera grafica degli studenti del Galilei Sani sulle pareti del Goretti

676

E’ stato presentato questa mattina presso la sala conferenze dell’ospedale Goretti di Latina, il progetto “colora l’ospedale” realizzato dagli studenti della classe quarta A, indirizzo grafica e comunicazione, dell’istituto superiore Galilei-Sani di Latina, che ha portato una ventata di colore e di allegria lungo le pareti interne del tunnel del padiglione Porfiri, che è lungo 55 metri e collega le due aree della struttura sanitaria. All’evento, presentato dalla direzione sanitaril'albero delle mania del Goretti con gli interventi di Sergio Parrocchia e Giorgio Casati, e dalla preside del Galilei-Sani, Laura Pazienti, hanno preso parte gli studenti coinvolti dal progetto, insieme ai docenti e al personale medico e sanitario che opera presso l’ospedale pontino.

L’albero fatto con le mani

“Siamo felici di aver realizzato questo progetto, che abbiamo intrapreso come una vera e propria sfida, al quale ci auguriamo possano seguirne altri, che abbracceremo con lo stesso entusiasmo – ha affermato la Pazienti nel suo intervento – per questo ringrazio anche a nome degli studenti la direzione sanitaria del Goretti per averci offerto questa possibilità di espressione e di inclusione, come dimostra l’albero fatto con le mani, che ha visto la partecipazione anche dei medici e del personale tutto che durante i lavori ha sostenuto e preso parte all’iniziativa, che ritengo sia stata un’esperienza più che positiva per i ragazzi coinvolti e non solo”.

Il murales

L’obiettivo era quello di portare un po’ di colore e di allegria in un luogo, dove le persone passano tutti i giorni e non solo per eventi felici, in ospedale, infatti, si nasce, si eseguono esami clinici, visite mediche e si muore, ma soprattutto ci si rialza dopo una “caduta”, grazie al sostegno dei medici. “Siamo soddisfatti di aver portato un po’ di colore nella vita di tutti – ha sottolineato Gabriele a nome di tutti gli studenti coinvolti dal progetto – che nel suo intervento ha ripercorso i vari passaggi compiuti dalla classe per portare a termine l’opera, che è stata realizzata grazie anche alla preziosa collaborazione della dottoressa Rita Salvatori e di Licia Pastore, che in questa occasione hanno presentato alla numerosa platea il libro che hanno realizzato insieme a Dario Petti “Ospedale di Latina, un racconto lungo 50 anni”, che ripercorre il cammino fatto dalla struttura sanitaria pontina insieme ai protagonisti di ieri e di oggi e alla città intera.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti