Pontinia, rifiuti e prostituzione a Mazzocchio. Torelli: subito la bonifica e le ordinanze

358

 

Paolo Torelli, consigliere comunale di Latina, a seguito della costatazione del grave degrado ambientale nella zona di Mazzocchio, ieri ha sollecitato un sopralluogo di Carabinieri e Corpo forestale dello Stato. L’iniziativa è finalizzata a sollecitare un rapido intervento da parte del Comune per la bonifica del sito e per ordinanze che prevedano il divieto di abbandono di rifiuti, di prostituzione e accampamenti abusivi pena l’applicazione di severe sanzioni.

“L’area industriale di Mazzocchio a Pontinia – spiega Torelli – è nata per concretizzare il sogno di sviluppo non solo di Pontinia ma anche del resto della provincia di Latina. Oggi di quel sogno, realizzato anche grazie ai fondi della Cassa del Mezzogiorno, non è rimasto che un ricordo. Le industrie sono andate via, i capannoni sono vuoti, le strade deserte, i posti di lavoro persi per sempre. E le amministrazioni comunali finora si sono voltate dall’altra parte.  Ieri mi sono recato all’interno della zona industriale di Mazzocchio, accompagnato da Enzo De Marchis e Anna Ruggiero, constatando ormai che siamo di fronte ad una discarica a cielo aperto, la discarica non autorizzata dell’Agro Pontino: bidoni di vernice, carcasse animali, eternit, guaine, cingoli di gomma, rifiuti bruciati, scarti di opere edilizie… Sul posto sono intervenuti, su nostra richiesta, anche i Carabinieri di Pontinia e la Forestale di Terracina che ha redatto un verbale che sarà inviato al sindaco, a testimonianza degli improrogabili interventi da effettuare. Ed accampamenti per nomadi, luogo di scorribande per i vandali e teatro di abituale prostituzione.  Sono anni che denunciamo questo inaccettabile, costante e continuo degrado a cui nessuno, evidentemente, intende porre fine. Eppure non stiamo parlando di un’area isolata. A ridosso di Mazzocchio vivono più di mille persone. C’è una piscina frequentata da famiglie, bambini e ragazzi che convivono ogni giorno con questo degrado a cui è arrivato il momento di dire basta. La bonifica e la valorizzazione di questa area che resta centrale nel territorio di Pontinia era ed è uno dei punti focali del mio programma elettorale. Un programma che intendo, seppure dai banchi dell’opposizione, tenere come timone della mia azione politica. Perché il bene della città è primario e il benessere dei cittadini una priorità. Per queste ragioni proporremo al sindaco come gruppo consiliare de Il Girasole per Pontinia, con Daniela Lauretti, da subito, l’emanazione di un’ordinanza che istituisca il divieto di scarico rifiuti, prostituzione ed accampamenti abusivi elencando le sanzioni amministrative ed affiggendo cartelli in zona. Ma per renderlo concreto occorre lavorare molto sulla prevenzione: nel nostro programma elettorale c’era il progetto di coinvolgere una società di vigilanza privata per donare ai cittadini ed agli imprenditori rimasti un piccolo presidio di sicurezza, soprattutto notturna, ed è ciò che, insieme al consigliere comunale Daniela Lauretti, proporremo in aula al primo consiglio comunale”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti