Latina, comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Le misure adottate

387

Svolta in Prefettura stamattina la riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto, Pierluigi Faloni.Alla riunione sono intervenuti il Comandante Regionale dell’Arma dei Carabinieri, il Comandante del Compartimento Lazio della Polizia Stradale, il Sindaco di Latina, il Vice Questore Vicario, i Comandanti Provinciali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale, della Polizia Stradale, dei Vigili del Fuoco, della Capitaneria di Porto, nonché gli amministratori dei Comuni di Gaeta, Formia, Fondi, Minturno, San Felice Circeo, Sperlonga e Ventotene .

Presenti anche il Direttore Generale dell’ASL, il Direttore dell’Agenzia Regionale della Protezione Civile, il rappresentante dell’ASTRAL e il rappresentante del Compartimento ANAS di Roma.

Scopo della riunione la pianificazione delle misure di vigilanza e sicurezza per la stagione estiva 2016 e che riguardano sia i dispositivi di vigilanza e controllo del territorio di carattere generale, sia misure mirate a prevenire alcuni fenomeni che possono presentarsi in tale periodo.

In particolare, il Prefetto ha disposto preliminarmente l’adozione delle misure di carattere generale per il rafforzamento dei dispositivi di vigilanza e controllo del territorio e la pianificazione di ulteriori servizi attraverso l’impiego dei rinforzi assegnati per il periodo estivo tra le unità della Polizia, dei carabinieri e della guardia di finanza. In più, verranno impiegati periodicamente Reparti Prevenzione Crimine della Polizia di Stato e della Compagnia Intervento Operativo (CIO)dei Carabinieri. I controlli saranno concentrati anche sulla sicurezza stradale e sulla viabilità, con particolare attenzione alle arterie di grande scorrimento verso le località di mare. Da domani 1° luglio e fino al 31 agosto sarà sospesa la circolazione dei veicoli di massa superiore a 7,5 tonnellate sulla SR 213 Flacca e sulla SS 7 Appia (tratto Terracina-Formia). Controlli intensificati anche per la sicurezza in mare e sulle spiagge, con controlli specifici sui natanti, verifiche agli stabilimenti balneari in concessione e al commercio e alla vendita di prodotti contraffatti. Attenzione particolare al contrasto per arginare il fenomeno delle stragi del sabato sera, con controlli mirati lunghe le strade che portano ai locali di intrattenimento e verifiche sulle condizioni psico – fisiche dei frequentatori di discoteche e pub, oltre a prevenire fenomeni di spaccio di stupefacenti e al rispetto degli orari di chiusura degli esercizi commerciali. Controlli estivi anche alle attività di intrattenimento danzante con il duplice obiettivo di verificare se le discoteche e gli stabilimenti balneari siano in regola con la normativa di settore per contrastare fenomeni di esercizio abusivo e il controllo delle emissioni sonore per verificare che non superino i limiti di legge. Richiami infine ai sindaci presenti di emanare idonei atti amministrativi per arginare e contrastare il fenomeno dei rischi di incendio. 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti