Baseball, gara sospesa per minacce alla coppia arbitrale. Al Mario Zago di Latina arrivano i carabinieri

378

Gara due annullata al Mario Zago di Latina dove era in programma l’incontro di baseball tra l’A’s Insieme Latina e il Cali Roma. Gli arbitri hanno lasciato il campo di gioco tra gara uno e gara due per le minacce subite dal manager della squadra ospite. Inutili i tentativi di riportare la calma in campo e fuori, nonostante la presenza dei Carabinieri allertati proprio dalla coppia arbitrale per i diversi tentativi di aggressione da parte del manager e di alcuni giocatori del Cali Roma. I due arbitri spediti dalla Federazione non se la sono sentita di far disputare gara due valevole per il campionato di serie B. Le proteste erano già iniziate in gara uno. L’arbitro di casa ha prima espulso un giocatore e subito dopo il manager per potreste. Alla base dell’alterco una chiamata a casa base che non è piaciuta alla squadra ospite. Nonostante l’espulsione, le minacce sono continuate fuori dal campo al termine del primo incontro e da qui, non potendo restare sul campo la forza pubblica così come richiesto anche dalla squadra di casa, gli arbitri hanno deciso di abbandonare il terreno di gioco. Già il Cali Roma era stato protagonista domenica ad Acilia di una rissa con la squadra ospite costata la squalifica a due giocatori. Uno del Cali Roma e l’altro dell’Olmedo. Gara una stamattina si era chiusa con la vittoria per gli A’s Insieme Latina con il risultato di 7 a 4. Per gara due ora toccherà aspettare la decisione del giudice federale prevista per giovedì prossimo.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti