Latina, sequestrato il cantiere di via Quarto

679

Stop ai lavori nel cantiere di via Quarto a Latina. La società Costruzioni Generali, circa un mese fa, aveva ridato il via alle opere per la realizzazione di una palazzina forte di un pronunciamento  del Tar che aveva riconosciuto la sussistenza del silenzio assenso sulla richiesta di rilascio di un nuovo permesso a costruire dopo che il Comune, lo scorso anno, ne aveva annullato il precedente per effetto di un’inchiesta della Procura. Nella tarda mattinata di oggi sono scattati i sigilli da parte della Polizia Locale.

Come è noto il piano particolareggiato della zona R3 è stato annullato, insieme ad altri cinque, dal commissario straordinario Giacomo Barbato. Dunque, il perimetro di terreno interessato ai lavori è tornato ad avere la destinazione di verde pubblico. Un dettaglio tutt’altro che trascurabile che non era sfuggito al comitato cittadino “Il Gigante Buono” che, ad una settimana dal nuovo avvio dei lavori, aveva subito scritto al commissario Barbato per sapere come fosse stata possibile la riapertura del cantiere in area destinata a verde pubblico. Del caso se ne è discusso nei giorni scorsi nel corso di una conferenza di servizi al termine della quale il segretario generale del Comune aveva chiesto lumi al dirigente dell’urbanistica e dell’avvocatura. Oggi il sequestro.

“Il provvedimento testimonia l’attenzione riservata alla vicenda dall’Amministrazione e il lavoro delle diverse componenti impegnate nel fare rispettare le regole. Un sentito ringraziamento a tutti coloro che si sono adoperati perché questo avvenisse in tempi rapidi” è il commento del sindaco di Latina, Damiano Coletta.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti