Autostrada Roma-Latina, Ialongo e Miele: troppa vaghezza sull’apertura dei cantieri, gli enti preposti chiariscano

357

“Sulla realizzazione dell’autostrada Roma-Latina e della bretella Cisterna-Valmontone chiediamo chiarezza”. A dirlo sono Giorgio Ialongo e Giovanna Miele, esponenti di Forza Italia nel Consiglio Comunale di Latina.

“Nei giorni scorsi abbiamo letto di un iter rallentato dal ricorso della cordata italiana che ha perso la gara di appalto – continuano Ialongo e Miele – Successivamente abbiamo appreso che l’Anas ha aggiudicato definitivamente la gara al Consorzio SIS, e che entro 35 giorni sarà firmato il contratto e partirà la realizzazione. Sarebbe un’ottima notizia se non fosse che l’Anas stessa parla di un rischio sospensioni dovute al contenzioso in atto su cui dovrà pronunciarsi il Tar. Ci sembra ancora una volta che si rimanga in un contorno di vaghezza che non chiarisce quali saranno i tempi di apertura dei cantieri per la realizzazione di un’infrastruttura che è essenziale per l’economia del nostro territorio”.

“La Provincia di Latina e il capoluogo in particolare non possono più attendere. La Roma-Latina, la Cisterna-Valmontone e le opere ad esse collegate sono infrastrutture di cui si parla da oltre 10 anni. Già fin troppo tempo è stato perso – concludono i due esponenti di Forza Italia – e vorremmo che non si aspettasse ancora invano per tirare fuori Latina dal suo isolamento. Sollecitiamo l’Anas, il Ministero delle Infrastrutture, la Regione Lazio e tutti gli enti coinvolti a chiarire una volta per tutte le tempistiche per l’apertura dei cantieri”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti