Fondi, intitolazione di largo Rufo a Elio Toaff e inaugurazione del museo ebraico

189
15/04/1996 Roma il Rabbino Capo Elio Toaff nel suo studio

Domenica 17 Luglio alle ore 18.00 nel quartiere ebraico di Fondi avrà luogo l’intitolazione di largo Aurilio Rufo a Elio Toaff, figura tra le più rappresentative del Novecento, protagonista del dialogo interreligioso e cittadino onorario di Fondi.

A seguire sarà inaugurato il Museo Ebraico di Fondi, un nuovo elemento di interesse per la promozione dei valori storici, culturali e naturalistici del Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi. Il Museo è stato allestito negli ambienti, acquistati e ristrutturati dalla Regione Lazio, dell’immobile tradizionalmente conosciuto come “la casa degli spiriti”, nel cuore dell’antico quartiere ebraico nel centro storico cittadino.

Le iniziative sono promosse da Regione Lazio, Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi e Comune di Fondi.

Interverranno il Commissario Straordinario dell’Ente Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi Bruno Marucci, il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo, il Direttore Regionale Ambiente e Sistemi Naturali Vito Consoli, il Presidente uscente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Renzo Gattegna e l’Assessore Regionale ai Rapporti con il Consiglio, all’Ambiente e Rifiuti Mauro Buschini.

Successivamente il programma prevede alle ore 19.00 la visita guidata al Museo e alle 20.00, sempre in largo Toaff, in collaborazione con l’Associazione Musicale “Ferruccio Busoni” un concerto dell’Orchestra da Camera “Città di Fondi” incentrato sull’esecuzione di brani di compositori di origine ebraica: Mendelssohn, Bloch, Mahler, Copland, Richman, Shemer. Direttore d’orchestra sarà il messicano Jesus Medina, al Violoncello si esibirà la colombiana Laura Maria Ospina Serrano, al Clarinetto il pontino Ivan Petruziello.

A conclusione seguirà, nel cortile del complesso abitativo della “Giudea”, una degustazione di prodotti tradizionali del territorio del Parco Ausoni a cura dell’Associazione “Ristoranti di Fondi”.

La valorizzazione della struttura che ospita il Museo è stata resa possibile grazie al progetto “Completamento del Museo del Medioevo Ebraico” realizzato attraverso un finanziamento ottenuto dall’Ente Parco partecipando al bando pubblicato nell’ambito del Programma Operativo Regione Lazio, Fondi Europei, denominato “POR FESR Lazio 2007/2013 – Attività II.4 “Valorizzazione delle strutture di fruizione delle aree protette” – Fase III – Progetto di Area Vasta.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti