Riciclaggio “di famiglia” a Latina, recuperati mezzi e ricambi per 300mila euro

295

Una ben avviata “attività” a conduzione familiare. L’hanno scoperta i carabinieri di Latina con un’operazione condotta insieme ai colleghi di Aprilia, Borgo Podgora e Latina Scalo. I militari hanno individuato infatti un capannone quantomeno sospetto, di proprietà di un 80enne, B.M., e dei suoi figli di 55 e 47 anni. All’interno c’erano automezzi e componenti di vetture e autocarri risultati rubati, del valore complessivo di 300mila euro. Per i tre è scattata inevitabilmente la denuncia per riciclaggio, tutto il materiale è stato posto sotto sequestro.

auto rubate 1

I MEZZI E I “RICAMBI” RINVENUTI

Nel capannone c’era un autocarro Mercedes Modello 4146, subito restituito al suo proprietario, ma anche una Fiat 500 risultata rubata nella Capitale. Padre e figli custodivano anche delle scocche, sempre rubate a Roma, riconducibili a un’Audi A3, a una Fiat 500 L e anche a una Smart sparita di recente ad Albano Laziale. Nel magazzino sono stati poi recuperati altri 19 motori di svariati modelli e dei pezzi di carrozzeria di notevole valore nel mercato dei ricambi.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti