Torre Astura off limits, c’è un ordigno da far brillare

270

Guardia Costiera di Terracina e Nucleo Sdai della Marina Militare mobilitati per il brillamento dell’ordigno rinvenuto domenica scorsa al largo di Torre Astura. L’intervento è stato programmato alle 10,45 di domani, giovedì 14 luglio, ad una distanza di circa 500 metri dalla costa.

UN ORDIGNO DI 250 CHILOGRAMMI

I militari provvederanno al recupero e al successivo brillamento precauzionale dell’ordigno inesploso, un residuato bellico, risalente alla Seconda Guerra mondiale, del peso di 250 kg. Le operazioni verranno effettuate a quattro miglia dalla costa dal personale subacqueo del nucleo “Sdai”, sotto la vigilanza della motovedetta CP 547 in forza all’Ufficio Circondariale di Terracina.

INTERDIZIONE DELLO SPECCHIO ACQUEO

Per l’intervento congiunto è stata emanata dall’autorità marittima un’ordinanza di interdizione dello specchio acqueo interessato dalle operazioni. Nessuno potrà dunque avvicinarsi all’area in questione, un divieto necessario per garantire un’adeguata sicurezza.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti